Galera ed esilio

Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario – il celebre «teorema Calogero»: i «professorini» che guidavano Autonomia Operaia erano i capi occulti del terrorismo brigatista – che la storia e i processi smentiranno completamente. Negri fu fra le principali vittime di questa persecuzione, che venne presto percepita come tale da ampi settori dell’opinione pubblica nazionale e internazionale. Questo libro parte da quel 7 aprile e racconta gli anni tremendi delle carceri, speciali e no, su e giù per l’Italia, ma sempre irrimediabilmente distanti dal mondo di “fuori”; racconta i processi, l’assurdo kafkiano che volge in tragedia shakespeariana; racconta poi la vicenda dell’elezione in Parlamento nelle file del Partito Radicale, i tristi giochi della politica, la necessità della fuga in Francia. Infine Parigi, la fragile stabilità della vita dell’esule… E in tutti questi anni: lo studio, il lavoro filosofico e politico.

Prosegue con questo secondo volume l’opera senza precedenti di un’autobiografia intellettuale e sentimentale che è anche la biografia di un’intera generazione, un pezzo di storia d’Italia e d’Europa spesso rimosso o deformato. Si tratta, qui, del racconto di una vita quasi distrutta, ma tenacemente coerente; e di luoghi, relazioni, sodalizi, amicizie, inimicizie… Soprattutto, del procedere continuo di una curiosità inesauribile, della lotta per la dignità della vita: «La lotta deve tenerci vivi».

Gli autori

Antonio Negri (Padova, 1933) ha insegnato all’Università di Padova, all’ENS e in altre università europee, americane e asiatiche. I suoi libri – Marx oltre Marx, L’anomalia selvaggia, Descartes politico, Lenta ginestra, fino a Impero e Comune sulle trasformazioni del lavoro,  del diritto e dello Stato –, tradotti nelle principali lingue, e lo hanno imposto come uno dei più pensatori più influenti al mondo.  È uno degli animatori del collettivo internazionale EuroNomade.

Girolamo De Michele (Taranto, 1961) è autore di studi su Benjamin, Deleuze e Foucault, romanzi (Tre uomini paradossali, Scirocco, La visione del cieco, Con la faccia di cera), di un saggio in difesa della scuola (La scuola è di tutti) e di Filosofia. Corso di sopravvivenza (Ponte alle Grazie, 2011); e, assieme a Fant Precario, di If the kids are united. Musica e politica fra i 60 e gli 80 (manifestolibri, 2017).

Titolo: Galera ed esilio
Autore: Antonio Negri e Girolamo De Michele 
Genere: Biografico
Casa editrice: Ponte alle Grazie
Pagine: /
Prezzo ed. cartacea: 19,50€


In arrivo!


Scopri altre novità in libreria al momento:

Per sempre mia

Dall'autrice di "Ti aspettavo" e "Sei tutto per me", Jennifer L. Armentrout, in arrivo un serial killer, una prigioniere e un ...
Leggi Tutto

Fandom

Incontrare gli attori che recitano nell'adattamento televisivo del tuo romanzo preferito e finire catapultati nella realtà fantasy proprio di quel ...
Leggi Tutto

Il metodo famiglia felice

Dagli autori de "L’età dello tsunami", Alberto Pellai e Barbara Tamborini, arriva un nuovo manuale per il benessere di tutta la famiglia: Il ...
Leggi Tutto

I guerrieri di Wyld

In arrivo a febbraio per Casa editrice Nord, il romanzo d'esordio di Nicholas Eames: I guerrieri di Wyld. Ogni sera, Clay Cooper ...
Leggi Tutto

La fattoria dei gelsomini

Torna in libreria un nuovo e ironico romanzo di Elizabeth Von Armin: La fattoria dei gelsomini.   Lady Daisy e ...
Leggi Tutto

Galera ed esilio

Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario – il ...
Leggi Tutto

The Shape of Water

Da un'idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus nasce The Shape of Water, progetto realizzato in due forme diverse. Quella ...
Leggi Tutto

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Libreria, amore per i libri e mistero sono gli ingredienti del thriller d'esordio di Matthew Sullivan, libraio e professore di ...
Leggi Tutto

La terra che calpestiamo

Dopo l’acclamato esordio con Intemperie, torna Jesús Carrasco con un romanzo vincitore del Premio letterario dell’Unione Europea 2016: La terra che calpestiamo.  In ...
Leggi Tutto

Trilogia di New York recensione

Titolo: Trilogia di New York (Città di vetro; Fantasmi; La stanza chiusa)
Autore: Paul Auster
Genere: Surreale
Anno di pubblicazione: 1985/1987
Titolo in Italia: The New York Trilogy
Anno di pubblicazione ITA: 2004
Trad. di: Massimo Bocchiola

È stato un supplizio auto-inflitto. E, come si dice, mal voluto non è mai troppo.
Volevo, in realtà, leggere 4321. Non essendo, però, disponibile per il prestito bibliotecario, ho pensato bene di interfacciarmi con Paul Auster in uno dei suoi lavori più famosi.

Quindi, parliamo di questo (capo)lavoro…

Si tratta di tre racconti, pubblicati tra il 1985 e il 1987, presentati come “polizieschi”, ma che poi presentano aspetti più legati al surreale e al meta-mistero (io, in tutta onestà, ci ho capito davvero poco).

Città di vetro è il primo e vede come protagonista Quinn, uno scrittore di romanzi polizieschi, che, rispondendo a una chiamata, si trasforma in un novello detective. Un certo Peter Stillman ha, infatti, bisogno di protezione (teme per la sua vita) e cerca un certo Auster, investigatore privato, al numero di casa di Quinn.
Dopo due o tre chiamate, Quinn pensa che sarebbe un’ottima idea spacciarsi per Auster e risolvere il “caso”; in fondo, Quinn ha già una certa pratica di “immedesimazione” nei suoi personaggi letterari… perché non può diventare un investigatore privato nella vita reale?

Fantasmi, invece, ha per protagonisti nomi più colorati. L’investigatore privato di turno qui si chiama Blue, è stata allievo di un certo Brown (ora ritirato a vita privata) e deve investigare su di un uomo, Black, per conto del suo nuovo cliente White.

Anche qui il lavoro investigativo manda in bambola il nostro protagonista tanto da fargli perdere il proprio io (e la propria razionalità).

L’ultimo racconto, La stanza chiusa, riprende sempre il concetto di “perdita di sé”, “immedesimazione in altri” e vede qualche comparsata da parte dei personaggi dei precedenti racconti.

Questa volta, torniamo al protagonista scrittore che si ritrova a dover gestire e curare le opere inedite di un suo amico – apparentemente – deceduto.

Detto questo, però, qui comincia anche il mio impaccio, perché non so davvero come proseguire in questo mio commento.

Saranno state le alte aspettative; saranno state le tante allegorie e simbologie a cui io non sono riuscita a dare significato sensato; sarà stata l’assurdità con cui i personaggi s’infilano uno dopo l’altro nella stessa fine, ma io ho avuto la forte sensazione d’aver letto «uno sproloquio, un’esasperante tirata sul niente» (non so se questa frase di Auster sia uno sberleffo al suo lettore…).

Insomma, nessuno dei tre racconti mi ha fatto gridare “wow”, ma tutti mi hanno lasciato con un imbarazzatissimo “boh“: un po’ per la mia incapacità di non riuscire a comprendere il clamore che questo libro ha suscitato e un po’ perché è davvero impossibile riuscire a dare un senso compiuto al tutto.

Per carità, tutti i ragionamenti sul linguaggio e l’etimologia delle parole, sull’io che si perde e che si ricompone in altro sono apprezzabili, ma perdono efficacia poiché privi di soluzione e senso.

Alla fine, tutto resta avvolto nel buio e tutto sembra davvero ridursi a un inutile sproloquio; poco viene spiegato e la confusione regna sovrana.


Hai letto "Trilogia di New York"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

The Shape of Water

Da un’idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus nasce The Shape of Water, progetto realizzato in due forme diverse.
Quella filmica, presentata alla Mostra di Venezia 2017, ha ricevuto il Leone d’Oro.
Il libro, invece, uscirà in tutto il mondo questo febbraio, ampliando la storia del film.

 «È una storia che avevo in mente da quando, a sei anni, ho visto Julie Adams nel Mostro della laguna nera. La mia speranza era che lei e il mostro finissero insieme, ma alla fine le cose andavano diversamente. Un giorno Daniel Kraus mi ha parlato di una sua idea per una storia che era molto simile alla mia. Ho capito subito che avevamo fatto centro: avevamo per le mani un soggetto pazzesco sia per un libro che per un film.»
Guillermo del Toro

«The Shape of Water rappresenta il primo frammento di idea che abbia avuto. Me la porto dietro da quando avevo quindici anni, ma non è diventata una storia vera e propria fino a quando non ho incontrato Guillermo: non appena gli ho raccontato la premessa ha cominciato a dare forma alla narrazione. È l’artista più onesto e sensibile che io conosca e, con la sua apertura emotiva, completa alla perfezione la mia vena più oscura.»
Daniel Kraus

Guerra Fredda. Baltimora. Al Centro per la ricerca aerospaziale Occam è appena stata rebut una meraviglia della natura: un uomo-anfibio catturato in Amazonia.  Qui una donna muta dello staff userà il linguaggio dei segni per comunicare con la creatura.


Scopri altre novità in libreria al momento:

Per sempre mia

Dall'autrice di "Ti aspettavo" e "Sei tutto per me", Jennifer L. Armentrout, in arrivo un serial killer, una prigioniere e un ...
Leggi Tutto

Fandom

Incontrare gli attori che recitano nell'adattamento televisivo del tuo romanzo preferito e finire catapultati nella realtà fantasy proprio di quel ...
Leggi Tutto

Il metodo famiglia felice

Dagli autori de "L’età dello tsunami", Alberto Pellai e Barbara Tamborini, arriva un nuovo manuale per il benessere di tutta la famiglia: Il ...
Leggi Tutto

I guerrieri di Wyld

In arrivo a febbraio per Casa editrice Nord, il romanzo d'esordio di Nicholas Eames: I guerrieri di Wyld. Ogni sera, Clay Cooper ...
Leggi Tutto

La fattoria dei gelsomini

Torna in libreria un nuovo e ironico romanzo di Elizabeth Von Armin: La fattoria dei gelsomini.   Lady Daisy e ...
Leggi Tutto

Galera ed esilio

Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario – il ...
Leggi Tutto

The Shape of Water

Da un'idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus nasce The Shape of Water, progetto realizzato in due forme diverse. Quella ...
Leggi Tutto

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Libreria, amore per i libri e mistero sono gli ingredienti del thriller d'esordio di Matthew Sullivan, libraio e professore di ...
Leggi Tutto

La terra che calpestiamo

Dopo l’acclamato esordio con Intemperie, torna Jesús Carrasco con un romanzo vincitore del Premio letterario dell’Unione Europea 2016: La terra che calpestiamo.  In ...
Leggi Tutto

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Libreria, amore per i libri e mistero sono gli ingredienti del thriller d’esordio di Matthew Sullivan, libraio e professore di lettere: Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee.

«Prima ancora che i nostri figli imparassero a camminare, si impose spontaneamente una tradizione di famiglia: organizzare gite alla ricerca di libri»  Matthew Sullivan

Lydia Smith è una giovane ed introversa ragazza che lavora alla Libreria delle Grandi Idee, un luogo perfetto in cui può nascondere se stessa e la sua timidezza dietro centinaia di pagine e copertine. Oltre ai suoi eccentrici colleghi, a far compagnia a Lydia ci sono quelli che lei chiama affettuosamente BookFrogs, clienti solitari che trascorrono le loro giornate a saccheggiare i ripiani stracolmi della libreria. Tra loro c’è Joey McGinty, che si suiciderà nel retro della libreria stravolgendo completamente la vita di Lydia. A lei, Joey lascia la sua piccola eredità, composta da libri e chincaglieria; sfogliando quei volumi Lydia scopre che sono tutti deturpati all’interno, opera di una mente apparentemente disturbata. Cosa si nasconde però dietro quelle pagine divelte e rovinate? Lydia sembra intravedervi un messaggio, ma ancora non riesce a capire in quale modo lei stessa sia collegata a quell’uomo e ai suoi libri. È a questo punto che la vita della giovane libraia si trasforma in una complicata ricerca per risolvere questo mistero, soprattutto ora che nella mente della ragazza emergono ricordi di una notte lontana e di persone che sembravano relegate alla sua infanzia: suo padre, un poliziotto e uno spietato assassino.

L’autore

Matthew Sullivan è cresciuto in compagnia di sette fratelli a Denver, Colorado. Ha ottenuto la prima laurea alla University of San Francisco e il Master of Fine Arts presso la University of Idaho; ha scritto per il Vermont Studio Center. Vincitore del Florida Review Editor’s Prize e del Robert Olen Butler Fiction Prize, ha lavorato per anni come libraio al Tattered Cover Book Store a Denver e al Brookline Booksmith di Boston. Attualmente insegna scrittura, lettere e cinema presso il Big Bend Community College (Washington State). Vive con sua moglie Libby, bibliotecaria, e due bambini.

Titolo: Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee
Autore: Matthew Sullivan
Genere: Thriller
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 380
Prezzo ed. cartacea: 16,40€


Disponibile dal 25 gennaio!


Scopri altre novità in libreria al momento:

Per sempre mia

Dall'autrice di "Ti aspettavo" e "Sei tutto per me", Jennifer L. Armentrout, in arrivo un serial killer, una prigioniere e un ...
Leggi Tutto

Fandom

Incontrare gli attori che recitano nell'adattamento televisivo del tuo romanzo preferito e finire catapultati nella realtà fantasy proprio di quel ...
Leggi Tutto

Il metodo famiglia felice

Dagli autori de "L’età dello tsunami", Alberto Pellai e Barbara Tamborini, arriva un nuovo manuale per il benessere di tutta la famiglia: Il ...
Leggi Tutto

I guerrieri di Wyld

In arrivo a febbraio per Casa editrice Nord, il romanzo d'esordio di Nicholas Eames: I guerrieri di Wyld. Ogni sera, Clay Cooper ...
Leggi Tutto

La fattoria dei gelsomini

Torna in libreria un nuovo e ironico romanzo di Elizabeth Von Armin: La fattoria dei gelsomini.   Lady Daisy e ...
Leggi Tutto

Galera ed esilio

Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario – il ...
Leggi Tutto

The Shape of Water

Da un'idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus nasce The Shape of Water, progetto realizzato in due forme diverse. Quella ...
Leggi Tutto

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Libreria, amore per i libri e mistero sono gli ingredienti del thriller d'esordio di Matthew Sullivan, libraio e professore di ...
Leggi Tutto

La terra che calpestiamo

Dopo l’acclamato esordio con Intemperie, torna Jesús Carrasco con un romanzo vincitore del Premio letterario dell’Unione Europea 2016: La terra che calpestiamo.  In ...
Leggi Tutto

La terra che calpestiamo

Dopo l’acclamato esordio con Intemperie, torna Jesús Carrasco con un romanzo vincitore del Premio letterario dell’Unione Europea 2016: La terra che calpestiamo. 

In questo romanzo, all’inizio del XX secolo, la Spagna è stata annessa al più grande impero che l’Europa abbia mai conosciuto. Ristabilita la pace, le élite militari scelgono un paesino dell’Estremadura come ricompensa per i comandanti a capo dell’occupazione. Eva Holman, moglie di un alto colonnello, vive il pensionamento del marito in uno stato di serenità idilliaca, finché non riceve la visita inaspettata di un uomo che comincerà a occupare la sua proprietà e finirà per invaderle la vita intera. La terra che calpestiamo parla del nostro modo di rapportarci con la terra, con il luogo in cui nasciamo ma anche con il pianeta che ci sostiene. Forme che vanno dall’atroce affarismo esercitato dal potere, fino all’emozione di un uomo che cura i suoi ortaggi all’ombra di una quercia. E tra questi due estremi, la lotta di una donna che cerca il senso autentico della sua vita, da cui è stata la sua stessa educazione a sviarla. Una lettura emozionante, un libro capace di cambiarci.

L’autore

Jesus Carrasco è nato a Badajoz, in Estremadura, nel 1972 e nel 2005 si è trasferito a Siviglia dove risiede attualmente. Dal 1996 lavora come copywriter pubblicitario, attività che concilia con la scrittura. Intemperie, il suo primo romanzo, è stato la rivelazione dell’editoria spagnola nel 2013. E’ stato venduto in 14 paesi.

Titolo: La terra che calpestiamo
Autore: Jesús Carrasco
Genere: Romanzo
Casa editrice: Ponte alle Grazie
Pagine: 176
Prezzo ed. cartacea: 16,00€


Disponibile dal 18 gennaio!


Scopri altre novità in libreria al momento:

Per sempre mia

Dall'autrice di "Ti aspettavo" e "Sei tutto per me", Jennifer L. Armentrout, in arrivo un serial killer, una prigioniere e un ...
Leggi Tutto

Fandom

Incontrare gli attori che recitano nell'adattamento televisivo del tuo romanzo preferito e finire catapultati nella realtà fantasy proprio di quel ...
Leggi Tutto

Il metodo famiglia felice

Dagli autori de "L’età dello tsunami", Alberto Pellai e Barbara Tamborini, arriva un nuovo manuale per il benessere di tutta la famiglia: Il ...
Leggi Tutto

I guerrieri di Wyld

In arrivo a febbraio per Casa editrice Nord, il romanzo d'esordio di Nicholas Eames: I guerrieri di Wyld. Ogni sera, Clay Cooper ...
Leggi Tutto

La fattoria dei gelsomini

Torna in libreria un nuovo e ironico romanzo di Elizabeth Von Armin: La fattoria dei gelsomini.   Lady Daisy e ...
Leggi Tutto

Galera ed esilio

Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario – il ...
Leggi Tutto

The Shape of Water

Da un'idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus nasce The Shape of Water, progetto realizzato in due forme diverse. Quella ...
Leggi Tutto

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Libreria, amore per i libri e mistero sono gli ingredienti del thriller d'esordio di Matthew Sullivan, libraio e professore di ...
Leggi Tutto

La terra che calpestiamo

Dopo l’acclamato esordio con Intemperie, torna Jesús Carrasco con un romanzo vincitore del Premio letterario dell’Unione Europea 2016: La terra che calpestiamo.  In ...
Leggi Tutto