Fai viaggiare la tua storia terza edizione

Torna, con la sua terza edizione, Fai viaggiare la tua storia il premio promosso da Autogrill e Libromania, la società nata dalla partnership tra DeA Planeta Libri e Newton Compton Editori.

L’iniziativa è rivolta a tutti gli aspiranti scrittori e scrittrici che hanno un romanzo ancora chiuso nel cassetto e cercano un’opportunità per farsi notare da un editore e arrivare a un vasto pubblico di lettori.

Per partecipare basta registrarsi sul sito http://autogrill.libromania.net, inviando la propria opera a partire dal 7 dicembre 2018 e sino al 31 marzo 2019 (il manoscritto dovrà avere una lunghezza compresa tra i 240.000 e i 600.000 caratteri).

I dieci finalisti, che saranno premiati con la pubblicazione in digitale, e il vincitore della pubblicazione in edizione cartacea saranno comunicati a maggio 2019 in un evento dedicato. L’opera vincitrice sarà pubblicata entro luglio 2019 e sarà disponibile in anteprima nei punti vendita Autogrill e poi nelle librerie. Tutte le opere finaliste saranno pubblicate in eBook entro l’estate 2019.

«È motivo di orgoglio per Libromania proseguire questa collaborazione con un partner prestigioso come Autogrill. Anche attraverso questa sinergia, come dimostrato dalle scorse edizioni e dai risultati raggiunti, possiamo continuare a impegnarci nello scouting letterario e raggiungere così un bacino di autori esordienti e potenziali lettori sempre più ampio. Auspichiamo che il numero dei partecipanti continui ad aumentare e sempre più potenziali autori possano credere in questa iniziativa per realizzare il loro sogno e farsi conoscere al grande pubblico, come accaduto negli ultimi due anni a Irma Cantoni e Alessandro Marchi»
Stefano Bordigoni, Amministrato Delegato Libromania

Il regolamento completo è disponibile sul sito http://autogrill.libromania.net.
Per informazioni sul concorso, scrivere a libromania@libromania.net

Qui trovi gli articoli dedicati alle precedenti edizioni: I edizione, II edizione.

Iperborea e il magico freddo nordico

Nata nel 1987, Iperborea è la casa editrice dedicata alle storie del nord Europa, con collane dedicate ai paesi scandinavi (Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia) e alla letteratura baltica, nederlandese e islandese.

 

 

 

 

 

 

 

 

L’attenzione è dedicata anche ai più piccoli con la collana di recente nascita I Miniborei (tra cui spiccano le favolose storie di Astrid Lindgren).

Per i trent’anni di attività di Iperborea, l’anno scorso è nata anche Luci, dedicata a riscoprire i grandi classici pubblicati agli albori della casa editrice e introvabili da anni.

Insomma, una scelta davvero per tutti i gusti.

Dal 2014, poi, Iperborea organizza i Festival Boreali, festival dedicati alla cultura nordica e che si svolgono a Milano e altre città italiane dedicati ad approfondimenti, interviste e incontri con gli autori e altri protagonisti

Inutile dire che, ormai da tempo, sono innamorata delle storie pubblicate da Iperborea e anche dal particolare formato dei libri, più stretto e con le copertine dalla grafica inconfondibile.

Abbiamo già avuto occasione di parlare di questa casa editrice con Il libro del mare e Fiabe islandesi, ma oggi scrivo questo articolo per annunciarvi che inizio una collaborazione con Iperborea!

Il libro inaugurale era uno che puntavo dalla sua uscita: Cucinare un orso. Nell’articolo dedicato trovi tutti i degli e le informazioni su questo romanzo.

Insomma, che altro dire? Restate sintonizzati!

Bookabook e il libro da pubblicare lo sceglie il lettore

Può il lettore influenzare le scelte editoriali? Certo! È quello che avviene con Bookabook.

La startup italiana è la prima nel nostro paese a portare il modello del crowdfunding nel mondo dei libri.

Come funziona? Semplicissimo.

Un team di editor valuta ogni proposta ricevuta, selezionando le più meritevoli e le più originali.

Superata questa prima selezione, sarà lanciata una campagna crowdfunding in cui il testo verrà presentato ai potenziali lettori che dovranno decidere se sostenere il progetto o meno, pre-ordinando una copia del libro.

Si creerà in questo modo un pubblico attorno al libro e si potrà anche testare l’interesse dei lettori, basandosi sulla premessa che se un lettore decide di investire in prima persona in un progetto sarà più propenso a consigliarlo ad altri (e poi non è bello essere in qualche modo partecipe della pubblicazione di un libro?).

Raggiunte le 250 copie pre-ordinate, il testo viene pubblicato e distribuito (tramite Messaggerie Libri). Ovviamente, in questi passaggi l’autore e il suo libro saranno sostenuti da un campaign strategy che accompagnerà il progetto attraverso campagne social, pubblicitarie e quant’altro per promuoverne al meglio la diffusione.

L’autore riceve le royalties (10%) su ogni copia ordinata (comprese quelle in pre-order) e non deve sborsare un soldo: editing, copertina, revisione, impaginazione… tutto è a cura di Bookabook.

Ma veniamo al sodo della questione: perché sto parlando di Bookabook?

Perché ho cominciato una collaborazione con loro e sono stra-felice!

Ho ricevuto in lettura “Sarò la tua tregua” di Claudio D’Amico e non vedo l’ora di cominciare la lettura.

Vi invito, quindi, a restare sintonizzati anche sui social per non perdere le novità in arrivo!

Se vi restano curiosità sulla casa editrice o sul loro peculiare metodo di pubblicazione, mi trovate qui o sui social del blog.

Arriva il Premio DeA Planeta 2019!

Nasce oggi, 25 settembre, la prima edizione italiana del premio letterario Premio DeA Planeta.

Il Premio Planeta nasce, nel 1952, a Barcellona dal fondatore di Planeta, José Manuel Lara, con l’obiettivo di promuovere opere inedite di autori spagnoli.

Nel corso degli anni, ha premiato numerosi autori e autrici spagnole, alcuni dei quali molto conosciuti anche in Italia: Mario Vargas Llosa, Alicia Giménez-Bartlett, Clara Sánchez, Dolores Redondo, Eduardo Mendoza, Manuel Vázquez Montalbán, Lorenzo Silva, Javier Moro e Terenci Moix.

Ultimo (ma non ultimo) Javier Sierra, vincitore nel 2017, con il suo romanzo, di recente pubblicazione anche in Italia, Fuoco invisibile.

«Che un mio romanzo si sia meritato il Premio Planeta ha fatto in modo che, all’improvviso, tutto avesse finalmente un senso: la solitudine del creatore di storie, i sacrifici, lo sforzo per raccontare trame che trascendono nel tempo. Tutto. Il Premio Planeta è un Premio magico»
Javier Sierra

DeA Planeta Libri ha, quindi, deciso di proporre il Premio anche in Italia alla ricerca di nuovi romanzi di qualità.

L’opera vincitrice sarà «pubblicata in Italia da DeA Planeta e promossa con un intenso tour di presentazioni sul territorio nazionale. Contestualmente sarà pubblicata in Spagna e America Latina presso editori del gruppo Planeta e verrà tradotta in lingua inglese e francese per essere proposta a editori internazionali di quei mercati».

«L’auspicio è che scrittori in lingua italiana in tutto il mondo siano incentivati a partecipare e che, anno dopo anno, le opere vincitrici possano conquistare tutti i lettori, anche quelli che nelle ultime stagioni hanno abbandonato l’abitudine alla lettura»
Daniel Cladera, Direttore Generale Editoriale di DeA Planeta Libri.

Modalità di partecipazione
Una prima selezione – per la cui partecipazione bisognerà iscriversi entro il 28 febbraio 2019 – sarà operata da un comitato di lettura composto da: Massimo Carlotto (scrittore), Marco Drago (Presidente Gruppo De Agostini), Claudio Giunta (docente e scrittore), Rosaria Renna (conduttrice radiofonica e televisiva), e Manuela Stefanelli (Direttrice Libreria Hoepli).

La loro decisione porterà alla scelta di cinque finalisti. In occasione della cerimonia finale, che si terrà a Milano il 15 aprile 2019, sarà annunciato il vincitore.


Per tutti i dettagli, ti consiglio di leggere il bando del concorso disponibile sul sito dedicato all’evento: Premio DeA Planeta.

Nati per scrivere

Dall’associazione Nati per scrivere, diretta da Alessio Del Debbio (che abbiamo già avuto modo di conoscere sul blog per alcuni suoi romanzi: Berserkr, La guerra dei lupi, Favole di una falena) nasce il marchio editoriale “NPS Edizioni”.

NPS Edizioni mira a valorizzare gli scrittori italiani, tramite prodotti letterari curati e di qualità, sia nel testo che nell’aspetto grafico, con un’attenzione particolare alla letteratura fantastica, per tutte le età, e all’ambientazione, intesa non come mero sfondo, ma come insieme di cultura, storia, arte, tradizioni e folklore, che rendono vivo e vitale un territorio.

Sul sito della casa editrice puoi già trovare indicazione dei libri pubblicati di stampo fantasy e un libro per bambini illustrato con disegni, che i piccoli lettori potranno colorare, della stessa autrice.

Per conoscere con mano questa nuova realtà, NPS Edizioni sarà presente a: Fiumaretta (SP), Bocca di Magra (SP) e alla rassegna letteraria “Un libro al tramonto” a Viareggio (LU), dal 19
luglio. A settembre, invece, potrai conoscere questa casa editrice a Firenze Libro Aperto (28, 29, 30 settembre), a ottobre alla Festa del Libro a Lido di Camaiore (6, 7 ottobre) e a Libri in Baia, a Sestri Levante (13, 14 ottobre).

In ogni caso, restate sintonizzati sul blog per seguire le novità!