Le nebbie di Avalon recensione

Titolo: The Mists of Avalon
Autrice: Marion Zimmer Bradley
Genere: Fantasy
Anno di pubblicazione: 1982
Titolo in Italia: Le nebbie di Avalon
Anno di pubblicazione ITA: 2018 (nuova edizione)
Trad. di: Flavio Santi

– Ho ricevuto una copia di questo libro in cambio di un’onesta recensione –

«Ai miei tempi mi furono dati diversi nomi:
sorella, amante, sacerdotessa, maga, regina.
In verità mi è toccato in sorte di essere una maga
e forse verrà il giorno in cui bisognerà
conoscere questa storia.
»

Adesso che la sacra isola di Avalon è divenuta una semplice leggenda tra le nebbie e che il destino ha finito di tessere le sue trame, Morgaine (Morgana) ha deciso di raccontare la storia di quel mondo in bilico tra magia e liturgia, tra amore e dovere, tra Beltane e Cristo, tra druidi e preti.

E così i personaggi che tutti conosciamo del ciclo arturiano prendono vita ancora una volta per raccontare un’altra versione della storia: una in cui non ci sono solo intrighi e tradimenti, ma soprattutto strategie e calcoli. Una in cui le donne non sono solo semplici etichette di un ruolo (“madre” e “regina”), ma sono maghe, sacerdotesse, consapevoli, complicate, manipolatrici, traditrici e tradite.

E così Morgaine la fata conoscerà l’amore, la passione, la delusione, la perdita; Arthur (Artù) il re cervo fonderà un regno di cavalieri indomiti, miti fantastici, pace e prosperità; Lancelet (Lancillotto) amerà il suo re forse più di Gwenhwyfar (Ginevra) che obbedirà al suo destino con puerile fedeltà.

Ma questa storia parte ancor prima con Ambrosius, il sommo Re; Uther PendragonIgraine di Tintagel, Viviane (Viviana), la Dama del Lago; Taliesin, Merlino di Britannia; una serie di piani e progetti, un matrimonio da disfare, uno da creare e un trono che, ben presto, diventerà vacante.

Penso di non essere stata la sola ad approcciarsi a questo romanzo a seguito dell’accalorata testimonianza di Michela Murgia, “L’inferno è una buona memoria“.

Ancor prima di avere la possibilità di innamorarmi della storia, ero già rimasta affascinata dall’ardore della Murgia nel raccontare ciò che questo libro le aveva trasmesso rivelandole un mondo fatto di donne forti e consapevoli e presentando un libro-rottura della tradizione letteraria.

E forse l’inghippo è stato proprio qui: le aspettative troppo alte.

Intendiamoci: la storia indubbiamente ribalta dei canoni mettendo in primo piano una spinta e un’ingerenza femminile potenti, elementi mai considerati prima di allora da buona parte della letteratura, in particolare di quella fantasy.

E ai personaggi – femminili – non si può tutto sommato imputare nulla di negativo (sicuramente ne troverete uno al quale affezionarvi… per me è stata Morgana).

Si tratta di figure indipendenti, risolute, con una propria dimensione e una propria individualità, disposte a tutto (o quasi) pur di raggiungere il proprio scopo (ovviamente non tutte sono dei caterpillar di acume e ingegno e non a tutte ci si può affezionare o immedesimare… vedi Gwenhwyfar, per esempio) sebbene alla fine dei conti siano anch’esse impotenti vittime ribelli di un destino ineluttabile.

Tuttavia… tuttavia il comparto maschile non è altrettanto fortunato e non presenta un eguale definizione di caratteri come, invece, è di quello femminile; la rivisitazione del famoso ciclo bretone è sì interessante (e lo stesso vale per lo scontro tra le due religioni), ma cade spesso nel ripetitivo e nel ridondante e un due/trecento pagine in meno non avrebbero certo danneggiato la storia nel suo complesso.

Per tirare le fila del discorso, Le nebbie di Avalon è indubbiamente un romanzo di rottura nella misura in cui riesce a ridefinire una storia classica presentandone scenari e interferenze alternativi, ma si fatica un po’ ad apprezzarne la messa in pratica che rende la storia poco scorrevole, talvolta monotona.

Somnium

Una nuova vita, una nuova dimensione e una minaccia in agguato nel nuovo romanzo di Feliscia Silva e Gloria Credali: Somnium.

«Ora sei una Donna-Aquila, e oltre a te, altri nove Blazon sono stati chiamati a ricoprire il loro ruolo, ognuno in vece dell’animale che incarna. Il posto nel mondo per un Blazon non è qui, sulla Terra Umana, ma in un’altra dimensione, dove i Blazon vivono, si addestrano e possono ritrovare il proprio habitat ancestrale. Lì è dove risiedono gli Incarnati, gli animali fantastici di cui incarniamo lo spirito. Ed è proprio lì, dove saremo diretti domani.» Quando Doli è fuggita dal proprio passato per rifugiarsi in una nuova vita, non avrebbe mai immaginato di restare intrappolata in una routine che rispecchia tutto ciò dal quale era scappata. Dex, un misterioso sconosciuto dai tratti che ricordano quelli di una volpe, stravolge però la sua esistenza rivelandole che la Terra Umana e tutti i suoi abitanti sono in pericolo. Doli è un Blazon e deve seguirlo su Somnium, una dimensione in cui uomini prescelti e Incarnati vivono in armonia con il mondo naturale. Doli non vuole credere alle sue parole, ma una notte qualcosa in lei si trasforma. Comprende che non può fuggire dal proprio destino, una minaccia è in agguato: la Fazione, un gruppo di Blazon che ha tradito Somnium, vuole imporre il proprio controllo sulla Terra Umana. Doli dovrà prendere una decisione che le cambierà per sempre la vita: combattere o tornare alla sicurezza dell’esistenza che si era creata?

Le autrici

Feliscia Silva, classe 1993, nella vita si occupa di gestire una piccola pasticceria nelle campagne di un borgo medievale. Tra le tante passioni, nel tempo libero coltiva quella della scrittura e della lettura. Da qualche anno cura il blog Il Lettore Curioso, nel quale parla del mondo letterario. Somnium è il suo primo romanzo pubblicato.

Gloria Credali, classe 1993, nella vita professionale si occupa di programmazione informatica. Quando non lavora invece è alla continua ricerca di un legame con la Natura, coltivato attraverso la passione per la cultura dei Nativi Americani e l’ornitologia. La creatività e l’immaginazione sono ciò che muove il suo mondo. Somnium è il suo primo romanzo pubblicato.

Feliscia e Gloria si conoscono dai tempi dell’asilo e da allora hanno coltivato la loro amicizia. Il loro legame le ha portate a creare insieme un Mondo fantastico, che sperano possa ispirare e far riflettere i lettori.

Titolo: Somnium
Autrici: Feliscia Silva e Gloria Credali
Genere: Fantasy
Casa editrice: Self-publishing
Pagine: 452
Prezzo ed. cartacea: 23,90€
Prezzo ed. digitale: 2,99€

Edizione eBook al momento in promozione su Amazon e nei principali store online!


Disponibile dal 1° giugno 2018!


Scopri altre novità in libreria al momento:

Madonna col cappotto di pelliccia

Ci sono incontri casuali in grado di segnare un’intera esistenza. E ci sono storie che restano segrete per una vita ...
Leggi Tutto

L’illusione della fenice

Il romanzo è diviso in tre storie che si svolgono in luoghi geografici diversi e in momenti storici differenti. Tre ...
Leggi Tutto

L’arte di sparire

Il giovane Marco Nidal si trova coinvolto in un caso di sparizioni seriali di persone, tra le quali suo padre ...
Leggi Tutto

Sperando che il mondo mi chiami

Carolina Altieri ogni mattina si sveglia all'alba per andare al lavoro. Indossa abiti impeccabili, esce di casa, sale su un ...
Leggi Tutto

Se i pesci guardassero le stelle

«Una storia incantevole, che fa sognare e riempie il cuore!» Nicolas Barreau Samuele ha trent’anni, una gran voglia di essere ...
Leggi Tutto

Sogni e favole

Roma, 1983. Il Novecento brilla ancora. Emanuele, neppure ventenne, lavora in un cineclub del centro. Una notte, al termine di ...
Leggi Tutto

Sette giorni perfetti

Si incontrano per caso in un caldo pomeriggio di giugno alla fermata dell'autobus e fin dal primo momento Sarah e ...
Leggi Tutto

Cucinare un orso

Corre l’anno 1852 e nel profondo nord della Svezia tuona la parola di Læstadius, carismatico pastore di origini sami che ...
Leggi Tutto

Echi da un destino sospeso

Romanzo nel romanzo, Echi da un destino sospeso è la storia dell'incontro tra Camilla, giovane scrittrice, e Valerio, un uomo ...
Leggi Tutto

Morga la fata del vento

Torna in libreria per CentoAutori la trilogia bestseller di Moony Witcher, Morga la fata del vento.

Morga ha dodici anni, i capelli corti scuri e spettinati, gli occhi blu e le lentiggini violetta. Vive sul pianeta Emiós,  in una casa nascosta nel bosco con la sacerdotessa Eremia, la Bramante Bianca, e con Wapi, il suo amato pirossio (una specie di struzzo con piume bianchissime). Morga sa usare le arti magiche: legge il cielo guardando le nuvole e le stelle, annusa il vento e sa dove andare. Mette in bocca terra e sassi per capire se le forze della natura stanno reagendo. Beve la pioggia per pulire i suoi pensieri e ascolta il silenzio per scoprire i segreti delle energie. Su Emiós lei è considerata l’unica “imperfetta”, perché porta in sé DNA umano, proibito dall’Imperalegge dei sacerdoti Fhar. I Fhar, si credono immortali, ma un’improvvisa epidemia li coglie alla sprovvista, e Morga diventa al tempo stesso la minaccia peggiore per l’Imperalegge e l’unica speranza per il popolo di Emiós, che da troppo tempo ha dimenticato l’amore, la libertà e le proprie origini terrestri…

L’autrice

Moony Witcher è lo pseudonimo di Roberta Rizzo, giornalista e scrittrice nata a Venezia nel 1957.

Laureata in Filosofia presso L’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha collaborato con Umberto Margiotta, approfondendo le tematiche psicopedagogiche di Jean Piaget sull’apprendimento del linguaggio dei bambini e degli aspetti legati allo sviluppo cognitivo.  Dal 1985 inizia la carriera giornalistica che la porterà a ricoprire numerosi incarichi nei diversi quotidiani del Gruppo editoriale “L’Espresso”. Nel 2002 pubblica per Giunti con lo pseudonimo Moony Witcher, il primo romanzo fantasy La bambina della Sesta Luna che vende in Italia oltre un milione di copie ed è attualmente tradotto nel mondo in 30 paesi.

Nel 2006 è stato pubblicato Geno e il sigillo nero di madame Crikken, primo di una nuova trilogia e nel 2007 è uscita la prima avventura di Gatto Fantasio, La magica avventura di Gatto Fantasio.

Dal 2004 è amministratore delegato della società “Sesta Luna srl” che organizza eventi e Corsi di Scrittura Creativa in tutta Italia per giovani e giovanissimi. Nel 2007 e 2008 con Sesta Luna promuove il primo festival per ragazzi dedicato alla creatività, il “Fantasio Festival-Fantasio Giovani”. La kermesse ha registrato un grandissimo successo di pubblico (più di 70.000 presenze tra ragazzi della scuola media inferiore e superiore) proponendo spettacoli-concerti, laboratori di giornalismo e scrittura e incontri con autori.

Titolo: Morga la fata del vento
Autrice: Moony Witcher
Genere: Fantasy per ragazzi
Casa editrice: CentoAutori edizioni
Pagine: 448
Prezzo ed. cartacea: 18,00€


In libreria dal 23 giugno 2017!


Dream Magic recensione

Titolo: Dream Magic
Autore: Joshua Khan
Genere: Fantasy per ragazzi
Anno di pubblicazione: 2017
Titolo in Italia: Dream Magic
Anno di pubblicazione ITA: 2017
Trad. di: Alessandra Maestreini
Illustrazioni di: Ben Hibon

– Ho ricevuto una copia di questo libro in cambio di un’onesta recensione –

Preceduto da:
Shadow Magic

Bentornati a Geena con i suoi zombie «tornati per restare», i suoi spettri e anche i suoi assetati vampiri.

Lily, anzi – ehm – Lady Shadow regna sulle cupe terre dei suoi antenati, riceve doni meravigliosi da altri paesi e ascolta le lamentale dei propri sudditi.

Il ritorno dei non-morti ha infatti creato non pochi sconquassi con i vivi con i primi che pretendono l’affitto o la restituzione delle proprie stanze e gli altri un po’ restii ad adattarsi alle richieste dei defunti.

Ma ci sono altre novità a Castello Cupo: Mary, la storica e affezionata tata, è scomparsa; Tyburn, l’enigmatico e indistruttibile boia, è sparito in missione; …in compenso le proposte di matrimonio rivolte a Lily fioccano senza sosta (almeno non ha più l’antipatico Gabriel Solar tra i piedi… o forse no…).

Thorn, in attesa della primavera per ricongiungersi con genitori e fratelli, prosegue con il suo addestramento da scudiero a cavalcioni di Ade, il mega pipistrello dalle zanne aguzze, le ali enormi e il cuore tenero.

Pare, però, che i Troll – finora tenutesi alla larga per paura di Lord Iblis Shadow, padre di Lily – abbiano infine deciso di invadere Geena. E già si registrano i primi abitanti aggrediti e, ahimè, uccisi.

Qualcosa, tuttavia, non torna. I Troll sono colossali, impossibili non notarli. Ma di loro non c’è traccia alcuna né avvistamenti da parte di qualcuno. Gli unici indizi sono dei buchi nei tetti delle abitazioni assaltate e, ovviamente, i corpi delle vittime.

Una tremenda tempesta si sta per abbattere su Castello Cupo e su tutta Geena, ma i suoi abitanti faranno in tempi a rendersi conto della minaccia?

Il secondo capitolo della saga iniziata con Shadow Magic non potrebbe cominciare meglio: volti noti da riscoprire e un mistero da risolvere.

Le ambientazioni cui Khan ci ha accolto con il primo capitolo della serie tornano anche qui con maggiori dettagli di Castello Cupo e della storia di Geena. A questi si aggiungono redivivi, navi nembo, ragni gioiello, membri del Consiglio Piumato… insomma, un carosello di particolari che un giovane lettore non può non apprezzare (e che, a onor del vero, risultano gradevoli anche a un lettore più grandicello).

Approfondiamo anche la conoscenza della casate e la loro attuale situazione – spesso di conflitto – con le altre. La più sfortunata pare essere Casa Tifon, signori dell’aria, ma anche gli anticipatici e bellissimi Solar non sembrano passarsela tanto meglio e gli stessi Shadow hanno all’orizzonte parecchi guai.

E assistiamo all’incursione di un altro tipo di magia ancora agli albori: la scienza.

La storia si alterna seguendo ora Thron ora Lily e ognuno dei due ragazzi contribuisce al puzzle generale facendo la propria parte con coraggio. I cambi di scena nei passaggi più critici aumentano l’aspettativa e il bisogno di conoscere la sorte dei personaggi.

Insomma, Dream Magic è una storia ben condotta e scorrevole; i suoi personaggi provano e sbagliano, ma imparano e riprovano di nuovo senza arrendersi. Ognuno dei due è capace di salvarsi da solo e anche di accettare le conseguenze delle proprie decisioni.

Adatta sicuramente, anzi perfetta, per un pubblico giovane, anche un lettore più grande può restare piacevolmente in compagnia di Thron e Lily.

Certo, come ebbi modo di scrivere anche per Shadow Magic, c’è qualche punto che un lettore adulto fatica ad apprezzare, considerando anche che in Dream Magic si presentano alcuni parallelismi con il precedente capitolo.

Ammetto però, senza vergogna, che se fossi stata in-target avrei apprezzato moltissimo Thron, Castel Cupo e, soprattutto, Lily. Anche così, comunque, la curiosità di sapere cosa accadrà ai due protagonisti è forte!

Quindi, avanti con il prossimo! Questa volta ci aspetta il Sultanato di Fuoco!


Hai letto "Dream Magic"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

Le fiabe di Beda il bardo recensione

le-fiabe-di-beda-il-bardo-recensioneTitolo: The Tales of Beedle the Bard
Autore: Beda il bardo/J.K. Rowling
Genere: Racconti
Anno di pubblicazione: 2008
Titolo in Italia: Le fiabe di Beda il bardo
Anno di pubblicazione ITA: 2008
Trad. di: Luigi Spagnol

Vedi anche: 

Eccomi ancora nella biblioteca di Hogwarts. Salani, infatti, ha curato delle edizioni nuove di “Animali fantastici e dove trovarli“, “Le fiabe di Beda il bardo” e “Il Quidditch attraverso i secoli” tutte accomunate dal bollone “Proprietà della biblioteca di Hogwarts” (me li sono regalati per Natale; i link alle recensioni sono inseriti sopra).

Ognuno di questi tre libri è legato al mondo di Harry Potter (ma non si tratta di veri e propri spin-off; sono una sorta di racconti/brevi approfondimenti del mondo della magia).

Il primo è un libro di testo adottato dagli studenti di Hogwarts; il secondo raccoglie delle fiabe, tra cui anche quella famosa sui tre fratelli che gabbano la morte (“La storia dei tre fratelli”/”I doni della Morte“); e il terzo è un curioso libello sulla storia del Quidditch.

Veniamo alle fiabe di Beda. Anche l’incasso di questo libro viene devoluto in beneficenza; qui ancora una volta a Comic Relief, sicuramente la più conosciuta società di beneficienza inglese.

La raccolta delle fiabe ne comprende cinque, tradotte dal runico dalla nostra Hermione Granger (che cura anche l’introduzione al libretto), e sono le seguenti:

  • Il Mago e il pentolone salternino; 
  • La fonte della Buona Sorte; 
  • Lo stregone dal cuore peloso; 
  • Baba Raba e il Ceppo Ghignante; 
  • La storia dei Tre Fratelli.

Ognuno di queste storie è seguita poi da alcune pagine di commento, espunte da alcuni appunti ritrovati fra le carte che Albus Silente ha donato alla scuola di Hogwarts (e con il permesso di utilizzarle venuto direttamente dal nuovo preside della scuola: Minerva McGranitt).
Da queste note, ricaviamo alcuni dettagli – certo non significativi, ma comunque curiosi per un appassionato – sul mondo della magia. Spesso si consiglia di leggere anche “Gli animali fantastici e dove trovarli” per ricevere maggiori informazioni.

Laddove le fiabe babbane hanno inizio a causa di una magia (v., ad esempio “La Bella Addormentata nel Bosco” che viene appunto addormentata a causa di una maleficio; “la Sirenetta” che perde la voce e ci guadagna un paio di gambe), le fiabe di Beda, le quali hanno incantato i piccoli maghi, partono da un presupposto diverso «la magia crea tanti problemi quanti ne risolve.».

Gli insegnamenti di Rumpelstiltskin/Tremotino, interpretato dal bravissimo Robert Carlyle,
nella serie tv Once Upon a Time

Ogni protagonista, quindi, si serve sì della magia, ma in un certo qual modo ne subisce anche gli effetti. Quindi, la magia va saputa usare con attenzione, cervello e anche un pizzico di umiltà.

Ovviamente, si tratta di fiabe, quindi le storie sono molto brevi e nascondono un insegnamento o, comunque, messaggio (spesso spiegato dallo stesso Silente nel suo commento). Il tutto accompagnato da alcune illustrazioni (questa volta molto più curate e numerose degli scarni disegnini che si trova ne “Gli animali fantastici e dove trovarli“).

A parer mio, la migliore in assoluto è la storia dei tre fratelli e il loro incontro con la Morte; i fan della saga di Harry Potter la ricorderanno ne “I doni della morte“. Sarà perché magari già la conoscevo, ma ritengo questa storia di una spanna superiore a tutte le altre sia per il messaggio riportato sia per come è condotta la narrazione a livello di idee.
Subito dietro vengono, sempre a parer mio (si tratta proprio di gusti personali), “La fonte della buona sorte” e “Baba Raba e il Ceppo Ghignante” (il nome della protagonista ricorda molto quello della strega russa Baba Jaga, dispensatrice di consigli, ma anche pronta ad azioni malvagie).

Le altre… meh! Sono carine certamente, ma sono proprio ine, delle favolette insomma (però, ecco, se si cercano delle fiabe da leggere a dei bambini, io resterei molto sul classico – Perrault, Andersen, i Grimm… i favolisti sacri, insomma).

Detto questo anche qui mi vedo confermare quanto detto in precedenza. Apprezzo l’approfondimento sul mondo della magia e il proposito benefico dietro alla pubblicazione del libro, ma resta comunque un libello un po’ così: simpatico, carino, un modo per conoscere qualche breve dettaglio in più sulla storia del mondo della magia, ma nulla di che.

Sinceramente, mi sono piaciute più le fiabe che non il bestiario di Scamander un poco tirato via sia per la maggior cura nei dettagli delle fiabe (più elaborate, anche se certamente brevi, rispetto alle tre righe dedicate agli animali quasi che dovessero solo far numero) sia per le illustrazioni migliori e più numerose.

le-fiabe-di-beda-il-bardo-valutazione


Hai letto "Le fiabe di Beda il bardo"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...


Tutti gli articoli su J.K. Rowling: 

J.K. Rowling: due nuovi libri in arrivo!

Ebbene, sì, pare che questo nuovo anno porterà con sé parecchie novità per gli amanti di Harry Potter e di tutto ...
Leggi Tutto

Aspirante scrittore? Eccoti 13 consigli di scrittura da J.K. Rowling!

Scrivere è questione di molte cose così ben riflullate insieme tanto da creare qualcosa di magico. È questione di disciplina, di ...
Leggi Tutto

La Via del Male, il terzo romanzo di Robert Galbraith/J.K. Rowling

Eccolo! Il terzo capitolo della saga di Cormoran Strike arriverà ben presto anche in Italia. L'annuncio ufficiale di Salani: La ...
Leggi Tutto

J.K. Rowling conferma: in arrivo un nuovo libro!

J.K. Rowling l'infaticabile! Tempo fa, abbiamo parlato di come a breve uscirà (anzi, in Inghilterra e America è già disponibile) il nuovo ...
Leggi Tutto

Severus Piton: è un eroe? La Rowling risponde ai fan

Insomma... Server Piton è sicuramente uno dei personaggi più controversi e discussi della saga di Harry Potter (assieme, sicuramente, a ...
Leggi Tutto

Buona vita a tutti

In arrivo per Salani il nuovo libro di J.K. Rowling: Buona vita a tutti. I benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione ...
Leggi Tutto

6 (+1) personaggi femminili letterari cazzuti

Sono loro i miei sei personaggi femminili letterari cazzuti. Determinate, coraggiose; nessuno può metterle in un angolo! Cominciamo! Elizabeth Bennet, Orgoglio ...
Leggi Tutto

Il seggio vacante recensione

Titolo: The casual vacancy Autrice: J.K. Rowling Genere: Romanzo Anno di pubblicazione: 2012 Titolo in Italia: Il seggio vacante Anno ...
Leggi Tutto

Il Quidditch attraverso i secoli recensione

Titolo: Quidditch Through the Ages Autore: Kennilworthy Whisp/J.K. Rowling Genere: Saggio Anno di pubblicazione: 2001 Titolo in Italia: Il Quidditch attraverso ...
Leggi Tutto

Le fiabe di Beda il bardo recensione

Titolo: The Tales of Beedle the Bard Autore: Beda il bardo/J.K. Rowling Genere: Racconti Anno di pubblicazione: 2008 Titolo in ...
Leggi Tutto

Gli animali fantastici e dove trovarli recensione

Titolo: Fantastic Beasts and Where to Find Them Autore: Newt Scamander/J.K. Rowling Genere: Libro di testo/Meta-libro Anno di pubblicazione: 2001 Titolo ...
Leggi Tutto

Animali fantastici e dove trovarli, lo screenplay originale a breve in Italia

Dopo essersi occupata dell'edizione speciale dell'anteprima teatrale di Harry Potter e la maledizione dell'erede (qui puoi leggere l'annuncio della casa editrice; ...
Leggi Tutto

All’asta le Fiabe di Beda il bardo

Per la precisione parliamo di una copia particolare de le Fiabe di Beda il bardo (qui trovi la mia recensione), lo ...
Leggi Tutto

Harry Potter e la maledizione dell’erede recensione

Titolo: Harry Potter and the cursed child Autore: Jack Thorne Genere: Sceneggiatura Anno di pubblicazione: 2016 Titolo in Italia: Harry ...
Leggi Tutto

Harry Potter e la maledizione dell’erede

Come sappiamo questa estate è in scena, a Londra, Harry Potter and the cursed child, l'ottavo capitolo della saga dedicata ...
Leggi Tutto

2.000 titoli in formato eBook a 1.99€!

Alcuni di noi si stanno già preparando pronti per un bel viaggio e, ovviamente, in valigia non possono mancare i nostri ...
Leggi Tutto

Harry Potter and the cursed child: l’ottavo libro della saga

Abbiamo avuto modo di parlare di Harry Potter and the cursed child, la pièce teatrale che sarà un vero e proprio ...
Leggi Tutto

Voldermort: la giusta pronuncia è…

Tutto è cominciato da un semplice post. Sì, proprio così. È bastata una semplicissima affermazione di un utente di Twitter («Una delle ...
Leggi Tutto

Il baco da seta recensione

Titolo originale: The silkworm Anno di pubblicazione: 2014 Autore: Robert Galbraith Genere: Giallo Titolo in Italia: Il baco da seta ...
Leggi Tutto

Il richiamo del cuculo recensione

Titolo originale: The Cuckoo's Calling Anno di pubblicazione: 2013 Autore: Robert Galbraith (= J. K. Rowling) Genere: Giallo Titolo in Italia: ...
Leggi Tutto

Il Seggio Vacante: Annunciato per Febbraio 2015!

La Rowling da tempo ormai ha abbandonato Hogwarts per dedicarsi a progetti completamente diversi (= libri gialli). Il primo di ...
Leggi Tutto

Career of evil: il nuovo capitolo in arrivo in autunno

Arriverà in ottobre (per la precisione il 22 in Inghilterra; il 20 in America), il terzo capitolo dedicato all'investigatore privato Cormoran ...
Leggi Tutto