Minima. 7 racconti neri e uno bizzarro

Titolo: Minima. 7 racconti neri e uno bizzarro
Autore: Edgar Allan Poe
Genere: Raccolta
Anno di pubblicazione: 2015
Trad. di: Maddalena Togliani

«Non credete a nulla di ciò che sentite dire,
è solo alla metà di ciò che vedete

Edgar Allan Poe

E nulla… che dire? È Edward Allan Poe (e tanto dovrebbe bastare). 

Il maestro dell’orrore, della paura e del bizzarro è di nuovo in circolazione grazie a questa mini-raccolta curata da Abeditore.
Mini solo nel formato; formidabile nell’estetica con illustrazioni davvero magnifiche, font che illuminano la narrazione e una copertina come sempre accattivante. 

All’interno della raccolta troviamo grandi classici (come “Cuore rivelatore”, “Il ritratto ovale” e “Hop-frog”) e altri un po’ meno conosciuti – almeno per me – (come “Berenice” e “Il sistema del dottor Catrame e del prof. Piuma”); per un totale di sette racconti neri e uno bizzarro. 

I primi sono, quindi, un’immersione profonda e oscura nelle sfaccettata psiche umana che Poe è così bravo a rendere su carta (e in poche pagine). Qui non è solo questione di paranormale; qui è questione di umanità, inquietudine, vendetta, morte, istinti incontrollati e incontrollabili.

Il barile di Amontillado”, primo racconto in ordine di apparizione, già ci prepara a quello che verrà dopo: paura, inquietudine e delle menti così fredde e razionali da essere ancora più spaventose. Ma la razionalità cede il passo, senza nemmeno accorgersene, alla follia come ne “Il cuore rivelatore” o “Il gatto nero”.

In altri, invece, sarà il contatto con gli altri ad essere fatale seppure in modo diverso e, comunque, imprevedibile (“Il ritratto ovale” e “Berenice”). 

Negli altri una pacca sulla spalla o una risata ricercata con troppa insistenza saranno fatali (“Silenzio – una favola” e “Hop Frog”).

In solitaria, invece, il racconto bizzarro che ci porterà all’interno di una particolare casa di cura con particolari metodi di cura.

Insomma, una raccolta molto bella da avere assolutamente nella libreria; consigliata sia a chi si affaccia al genere per la prima volta sia a chi è già amante di Edgard Allan Poe.

Precedente Tienilo acceso Successivo Che cosa è il sesso?