La libreria della rue Charras

Una piccola libreria-casa editrice che diventerà il punto di riferimento di importanti scrittori come Antoine de Saint-Exupéry e André Gide e vedrà l’esordio di un giovane genio, Albert Camus. Questa è “La libreria della rue Charras“. 

Algeri, oggi. Ryad, svogliato ventenne, studente universitario a Parigi, ha un compito ingrato davanti a sé: svuotare e chiudere la libreria Les Vraies Richesses. Questo polveroso negozio di quattro metri per sette, stipato di volumi ingialliti, foto sbiadite, quadri e mille altri cimeli editoriali, nasconde la storia di un’eccezionale avventura umana e letteraria, custodita dal suo ultimo testimone, il misterioso Abdallah.

Algeri, 1936. Edmond Charlot, ventenne entusiasta, dopo un viaggio a Parigi rientra in patria con una grande idea in testa: fondare una libreria-casa editrice che pubblichi scrittori di entrambe le sponde del Mediterraneo, senza distinzioni di lingua, nazionalità o religione. Sostenuto da una comunità di ingegni e di affetti, apre al 2 bis della rue Charras un luogo ibrido e accogliente che presto diviene sede delle mitiche Éditions Charlot, frequentate da aspiranti scrittori come da figure del calibro di Antoine de Saint-Exupéry e André Gide. Da quella appassionata stanzetta, intitolata alle «vere ricchezze» della vita, escono le prime edizioni di testi memorabili, tra cui l’esordio di un giovane di genio: Albert Camus. Mescolando passato e presente, realtà e invenzione, Storia e intima quotidianità, Kaouther Adimi ci conduce con finezza e semplicità per le viuzze di una città immaginifica e dà vita al romanzo di un traghettatore di libri e di idee che fu, magari senza saperlo, il segreto artefice di molta della migliore letteratura del Novecento.

L’autrice

Kaouther Adimi è nata nel 1986 ad Algeri e, dopo aver vissuto a Orano e a Grenoble, nel 2009 ha scelto di stabilirsi a Parigi. Dei suoi primi due romanzi – insigniti di numerosi premi letterari su entrambe le sponde del Mediterraneo – è già stato pubblicato in italiano Le ballerine di Papicha (Editrice il Sirente, 2017). Caso letterario in Francia, La libreria della rue Charras ha vinto il Prix Renaudot des lycéens, la Liste Goncourt – le Choix de l’Italie e il Prix du Style.

Titolo: La libreria della rue Charras
Autrice: Kaouther Adimi
Genere: Romanzo
Casa editrice: L’Orma editore
Pagine: 200
Prezzo ed. cartacea: 16,00€


Disponibile dal 17 maggio 2018!


Scopri altre novità in libreria al momento:

Sabbie mobili

Una sparatoria e lei, Maja Norberg, è l'unica sopravvissuta. Agli occhi dell'intera comunità è lei la colpevole: la teenager più odiata ...
Leggi Tutto

Lab Girl

La vita segrete delle piante è la vita di Hope Jahren che, fin da piccola, si è dedicata allo studio  degli ...
Leggi Tutto

Le formule del cuore e del destino

Caso? Scherzo del destino? No, no affatto! Non esistono coincidenze, ma solo l’«organizzazione» per cui lavorano Guy, Emily e Eric in ...
Leggi Tutto

The Kissing booth

Dall'esordio su Wattpad alla serie televisiva su Netflix: The Kissing Booth.  Rochelle ha diciassette anni, è bella, popolare, brillante. È ...
Leggi Tutto

Sulla pista degli elefanti

Una vita a combattere il bracconaggio. Questa è la storia di Davide Bomben, guida e ranger: Sulla pista degli elefanti.  È ...
Leggi Tutto

La gemella sconosciuta

Due gemelle, una l'opposto dell'altro, un uomo affascinante e una proposta che potrebbe cambiare la vita a tutti: La gemella ...
Leggi Tutto

La casa in mezzo al mare

Un successo del passaparola e un'asta tra otto editori hanno portato il romanzo di questo autore autopubblicato anche in Italia: ...
Leggi Tutto

All’inizio del settimo giorno

Da un incidente alla ricerca della verità nel nuovo romanzo di Luc Lang, "All'inizio del settimo giorno". Alle quattro di ...
Leggi Tutto

Ripley Bogle

Torna Robert McLiam Wilson con la storia di Ripley Bogle: senza affetti, senza amici e una vita al capolinea nei bassifondi ...
Leggi Tutto
Precedente Conto su di te per il vino Successivo L'amore all'inizio