Crea sito

Il Ritornante

Titolo: Il Ritornnte. Primo ritorno
Autore: Lorenzo Manara
Genere: Fantasy
Anno di pubblicazione: 2019

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

recensione a cura di
Jack Aubrey

Nero de’ Medici è un uomo che vive in una Firenze industriale del 1889, dove si sta svolgendo una guerra segreta tra bande per ottenere il controllo di un cubo, nascosto in gallerie nelle profondità della città, con delle particolari capacità sovrannaturali.

Nero vedrà comparire il marchio di questo mistico cubo sul petto identificandolo come Ritornante, uomini eletti a protettori del cubo, e verrà invischiato a suo malgrado nella guerra, ma anche in una missione più grande di lui e della città stessa.

Riuscirà Nero a salvare se stesso, i suoi amici e la città di Firenze dal male che si annida sotto le strade della sua città?

Il Ritornante è il primo volume di una trilogia dark fantasy che promette di intrecciare avventura e mistero.

Tutto ruota attorno a un enigmatico cubo, in grado di rendere virtualmente immortali gli uomini che lo toccano o di curarli, e ai suoi guardiani/protettori.

Sebbene l’idea sia intrigante e prometta, magari nei prossimi volumi, interessanti evoluzioni, non riesce secondo me, al momento, a far presa.

Il libro risulta un po’ carente di spiegazioni sia in riferimento al cubo sia in riferimento alla città di Firenze, il cui sistema di leggi e grado industriale non è ben chiaro e potrebbe in realtà adattarsi a qualunque città.

C’è, però, molto spazio di miglioramento per evoluzioni future e spiegazioni più dettagliate, come si evince dal finale dinamico.

Quindi non mi sento di guastare la serie perché l’idea di base è comunque interessante (mi piace l’idea del cubo, ma non come viene sviluppata in questo primo capitolo).

Tuttavia per il momento devo dire che la storia in sé non mi ha particolarmente convinto, ma confido che l’autore possa stupirci con un secondo capitolo entusiasmante.

 

error: Attenzione! Questo contenuto è protetto!
Wordpress Copy paste blocker plugin powered by http://jaspreetchahal.org