Il castello delle stelle volume uno

Titolo: Le Château des Etoiles – 1869: La conquête de l’espace
Autore: Alex Alice
Genere: Graphic novel/Fantascienza/Ucronia
Anno di pubblicazione: 2014
Titolo in Italia: Il castello delle stelle
Anno di pubblicazione ITA: 2017
Trad. di: Camilla Diez

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Penso di avervi parlato di questa graphic novel fino allo sfinimento su IG, ma avevo aspettative molto alte per una storia che ha davvero molto da offrire e dei disegni (ad acquarello) che la accompagnano in maniera perfetta.

Quindi, la storia (uno di quattro; il secondo volume è l’unico, oltre al primo ovviamente, già disponibile anche in Italia – al momento in cui scrivo questo articolo).

Nel 1869, l’etere pare essere un gas che, se sfruttato bene, potrebbe portare benessere e prosperità praticamente a tutti.

Ma non è di semplice estrazione, perché l’etere va raggiunto… nello spazio.

E sono in molti ancora a dubitare della sua esistenza. Non la mamma di Seraphine però; la donna partirà su una mongolfiera alla ricerca del prezioso gas, ma purtroppo lei e il suo mezzo svaniranno nel nulla.

Prima di sparire, però, la donna riesce a gettare giù dalla mongolfiera il suo diario nel quale è contenuta una nota molto importante: l’etere esiste!

In tanti potrebbero essere interessati a questa scoperta… anche gente disposta a tutto…

L’atmosfera che così si crea non può non ricordare i quasi onirici ambienti e ritrovati tecnologici di Jules Verne con una scienza in grado di spingere l’uomo oltre i suoi confini ed elevarlo a nuove vette di conoscenza.

Protagonisti di questa ricerca personale e scientifica saranno tre ragazzi (ma questo non deve fermare un lettore adulto dal conoscere questa storia) e un’altra manciata di personaggi – adulti – che riescono a essere ben definiti nei loro tratti principali (sebbene re Ludwig resti un gigantesco – ma affascinante – mistero che spero verrà in parte chiarito nei prossimi volumi).

Certo, alcune meccaniche nella storia sono di agile previsione (soprattutto per un lettore grandicello), ma questo non toglie nulla alla piacevolezza della storia e alla scorrevolezza della lettura.

Consigliato sia ai neofiti che ai veterani di graphic novel, a chi ama sognare a prescindere dall’età anagrafica e a chi apprezza le storie un po’ incantate.

Precedente L'arte di costruire una barca Successivo La congiura dei fratelli Shakespeare