Cronache del ghiaccio e del fuoco Primo libro recensione

Le cronache del giacchio e del fuoco primo libro recensioneTitolo originale: A song of Ice and Fire – A Game of Thrones
Prima pubblicazione USA: 1996
Autore: George R. R. Martin
Genere: Fantasy
Titolo in Italia: Le cronache del Giacchio e del Fuoco – Il Trono di Spade/Il Grande Inverno
Prima pubblicazione ITA: 1999/2000

Seguito da:
1. Cronache del ghiaccio e del fuoco, primo libro;
2. Cronache del ghiaccio e del fuoco, secondo libro;
3. Cronache del ghiaccio e del fuoco, terzo libro;
4. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quarto libro;
5. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quinto libro.

Come molti sapranno, “Le cronache del ghiaccio e del fuoco” sono un ciclo di romanzi fantasy ideati da George R. R. Martin ed editi da Mondadori a partire dal 1999.

Nel nostro paese, però, i libri sono arrivati in una versione scomposta rispetto all’originale. Infatti, il primo volume della saga (ma così anche per gli altri della serie; solo ultimamente si sta procedendo con delle ristampe che riprendono la struttura originale) è stato spezzato in due: Il Trono di Spade e Il Grande Inverno.

Consiglio, quindi, per coloro che volessero iniziare la lettura: cercate possibilmente di comprarli e leggerli assieme per godervi meglio la lettura (dato che la narrazione, nella versione italiana, risulta fastidiosamente interrotta a metà).

Altra interessante curiosità: dai libri è stata tratta la serie di successo “Game of Thrones” (la cui narrazione, attualmente, corrisponde più o meno al terzo libro).

Venendo a noi: siamo nei Sette Regni. Casate (che molto ricordano i nostri vecchi imperi feudali) quali gli Stark, i Lannister, i Tyrell, i Baratheon si sono recentemente alleate e scontrate per la deposizione della dinastia Targaryen. Ne sta seguendo un periodo di pace sotto il dominio di Robert Baratheon, primo nel suo nome, e attuale re dei Sette Regni, ad Approdo del Re.

Ovvio, purtroppo, che il gioco del trono stuzzica un po’ tutti e questa tranquillità è solo apparente. Sotto la calma si nascondono, infatti, inganni, tradimenti (e che tradimenti!), macchinazioni per ottenere il potere, falsi amici e astuti (e pericolosissimi) nemici. Se non si sta al passo, si perde… e ci si rimette la vita.

Dall’altra parte del continente, oltre il mare, gli ultimi eredi, ormai ridotti a semplici mendicati, dei Targaryen,Viserys e Daenerys, desiderano solo riconquistare il posto per il quale sono nati.

La vicenda, almeno inizialmente, segue la famiglia degli Stark (ovvio che, personalmente, mi sono subito innamorata di questa casata), ma non dimentica anche altri personaggi (come i leoni dei Lannister), la cui importanza assumerà maggior importanza in corso d’opera.

Ah, prima che mi dimentichi, una piccola particolarità dei Sette Regni (tra le altre) risiede al suo estremo nord, proprio al confine con i territori degli Stark e si tratta di un impenetrabile muro di ghiaccio, detto semplicemente “la Barriera“. Nessuno ricorda da quanto tempo la Barriera si trovi lì, incrollabile e indistruttibile. Eppure, sembra che sotto tutto quel ghiaccio immutabile qualcosa stia iniziando a cambiare…
L’unica cosa certa? L’inverno sta arrivando!

Voto: 4,5/5


 

Hai letto il primo libro delle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

I commenti sono chiusi.