Stranger Things Il sottosopra

Titolo originale: Stranger Things Volume one: The other side
Autori: Jody Houser, Stefano Martino (illus.)
Genere: Graphic novel
Anno di pubblicazione: 2019
Titolo in Italia: Stranger Things Il sottosopra
Anno di pubblicazione ITA: 2019
Trad. di: Francesca Mastruzzo

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Mai stati ad Hawkins?

Be’, attorno agli anni ’80 tra strani laboratori, portali che si aprono e sono difficili da chiudere, demo-dogs e Mind Flayer non era certo un posto tranquillo in cui vivere.

Ovviamente non vi invito a fare un viaggio del tempo; basta guardarsi l’acclamatissima (e attesissima – questo 4 luglio è uscita la terza stagione!) serie targata NetflixStranger Things.

La graphic novel in questione è ottima per chi conosce la serie; chi, invece, non sa chi cosa stiamo parlando si ritroverebbe indubbiamente ad avere difficoltà a comprendere le dinamiche di questa storia (essendoci numerosi riferimenti a momenti visti sulla piattaforma di streaming).

Insomma, venendo a noi.

In Stranger Things Il sottosopra, si seguono le vicende di Will Byers (povero Will…) nello strano mondo dell’Upsidedown così simile al nostro, ma anche inquietantemente diverso.

Ammetto che mi aspettavo qualcosina di diverso; in particolare, un approfondimento diverso del personaggio e della sua lotta per la sopravvivenza in un mondo così strano (per esempio cosa ha mangiato? Dove si è rifugiato? Ha lottato? Come?).

Ci sono alcune risposte a questi interrogativi, ma non c’è l’approfondimento che mi sarei auspicata.

Quindi sì solo se si è grandi fan della serie – disposti a tutto pur di avere un pezzo di storia in più da non lasciarsi sfuggire (vorrei, infatti, approfondire anche i libri che trattano della storia di Hopper) e tenendo comunque conto che la storia è un po’ all’acqua di rose.

Precedente Favola di New York recensione Successivo Gente per bene recensione