Quello che non uccide: in uscita

quello che non uccide Non si tratta propriamente di una novità: solo di un promemoria (dato che l’annuncio è di anni or sono).
Colgo, infatti, l’occasione dell’imminente uscita di “Quello che non uccide” (27/08/2015) per segnalarti delle numerose promozioni per la prenotazione di quello che dovrebbe essere l’ultimo capitolo della saga di Millennium.

Un passo alla volta, però.
Per chi non lo sapesse, “Quello che non uccide” è l’ultimo capitolo della serie di Millennium, iniziata da Stieg Larsson e pubblicata, a partire dal  lontano 2005 con Uomini che odiano le donne. Si tratterebbe in verità di una trilogia (1. Uomini che odiano le donne; 2. La ragazza che giocava con il fuoco; 3. La regina dei castelli di carta), ma la tragica e prematura scomparsa del suo autore (2004) ha lasciato a tutti i lettori il dubbio che non fosse poi finita così. Infatti: Larsson sembra avesse già preparato i romanzi quattro e cinque (ne aveva in mente dieci). Vennero poi ritrovati altri appunti di Larsson con le idee necessarie per continuare la saga.

Bene, ti starai dicendo, qualcuno ha ripreso gli appunti e li ha finalmente tradotti nel libro che l’autore immaginava.

E no, purtroppo. O almeno: le voci qui sono discordanti. C’è chi sostiene che il nuovo autore si sia basato sulle idee lasciate da Larsson e chi, invece, ritiene che la saga continui senza però nessuno input del suo creatore.

Chi se ne cura adesso è David Lagercrantz, famoso per aver scritto la biografia del calciatore svedese Zlatan Ibrahimiovic (“Io sono Zlatan”). A lui, il difficile compito di proseguire la storia di Mikael e Lisbeth.
In ogni caso, il progetto è discusso. Eva Gabrielsson, la compagna di Larsson, lo ha infatti apertamente criticato. Infatti, sostiene che il quarto libro, di cui Larsson avrebbe abbozzato circa 200 pagine, si sarebbe dovuto intitolare “La vendetta divina” e avrebbe dovuto essere incentrato interamente su Lisbeth, la quale si libera dei suoi nemici e, a ogni vendetta realizzata, cancella un tatuaggio. La Gabrielsson smentisce inoltre le voci secondo cui esisterebbe un quinto libro e appunti sufficienti per scriverne altri dieci.
Il guaio legato, però, a questo libro incompiuto di Larsson starebbe nel fatto che il documento pare salvato nel computer di Larsson appartenente a Expo, il giornale da lui fondato, ed i redattori sostengono di non sapere dove sia.

A questi misteri, si aggiungono anche le vicende legali non proprio felici che vedono contrapporsi la compagnia da una parte ed il fratello e il padre di Larsson dall’altra.

Venendo a noi. Il libro si trova in prenotazione a sconto del 15% sulle principali piattaforme online, quindi se sei un amante della saga è un buon momento per approfittarne.

Buone letture!


Precedente Ogni giorno ha il suo male recensione Successivo La casa di Parigi recensione