Crea sito

La rivolta degli scheletri nell’armadio

Titolo: La rivolta degli scheletri nell’armadio
Autore: J.R. Forbus
Genere: Umoristico
Anno di pubblicazione: 2020

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Venghino si’ori, venghino!
Benvenuti a Wolverhampton, sede dell’impressionate e fantasterrimo Parco degli Orrori.

Qui troverete zombies, fantasmi e spettri, vampiri, scheletri… persino lupi mannari e streghe.
Ma non abbiate paura; non vi faranno del male perché tutti questi mostri son qui per divertirvi!

In realtà in effetti, chi subisce del male nel silenzio più assoluto sono i mostri stessi costretti ai soprusi e alle violenze di Sir Desrius, noto anche come “Stregone”, ricchissimo titolare del parco (ma, si sa, i soldi non sono mai abbastanza).

Forse però tutto questo sta per cambiare.

Il Sindacato dei Mostri si è riunito e ha steso una carta (La carta delle Condizioni) con la quale chiede maggiori diritti, un trattamento umano anche ai dipendenti non umani e la fine delle brutalità.

Ma riusciranno i nostri mostruosi eroi nell’epica impresa?

Non è l’horror che ti aspetteresti, perché qui, in chiave molto umoristica e carica di riferimenti attuali, sono i mostri a essere le vittime.

Perché poi si dovrebbe aver paura di un lupo mannaro un po’ ingrifato o di uno spettro che parla forbito o di uno scheletro che vuole fare il ballerino?

Alla fine, essere diverso non vuol dire essere pericoloso e nella storia di Forbus il messaggio è forte e chiaro.

Adatto a un pubblico giovane, La rivolta degli scheletri nell’armadio può ben essere letta anche dai più grandi che, indubbiamente, riusciranno a leggere meglio tra le righe le critiche all’attuale società ma forse potrebbero storcere un po’ il naso per le scene paradossali e i risvolti al limiti dell’assurdo (elementi che, forse, un giovane potrebbe invece accettare meglio).

La storia, difatti, è nonsense allo stato puro; quindi naviganti avvisati!

error: Attenzione! Questo contenuto è protetto!
Wordpress Copy paste blocker plugin powered by http://jaspreetchahal.org