La figlia del re ragno

Titolo originale: The spider king’s daughter
Autrice: Chibundu Onuzo
Genere: Romanzo
Anno di pubblicazione: 2012
Titolo in Italia: La figlia del re ragno ragno
Anno di pubblicazione ITA: 2019
Trad. di: Chiara Brovelli

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Comincia così con un gelato comprato in strada e la figlia di un mega uomo d’affari nigeriano trova il suo ambulante.

Lui è diverso dagli altri perché pare non punti ai soldi né a ottenere favori (sembra infatti che nulla dell’opulenza che lei dimostra lo sfiori).

E pure lei pare diversa perché, nonostante tutta l’ipocrisia e lo snobismo che la circondano e nei quali è cresciuta, pare davvero essere intenzionata a guardare oltre (o almeno a provarci 😬).

Il punto però è proprio questo: pare.

Perché, all’inizio, potrebbe anche sembrare una storia d’amore, ma vi dico che non vi aspetterete mai la piega che prenderà dopo!

Io ne sono stata catturata.

La giovane penna della Onuzo ci trascina in una Nigeria fatta di retaggi tribali e modernità; di quartieri malfamati oggetto di scorribande e quartieri elitari con guardie armate ai cancelli; conflitti e sogni infranti e tanta tanta ingiustizia (be’, quest’ultimo aspetto purtroppo non è un aspetto che si limita alla sola Africa).

Un mondo, insomma, dove giocare secondo le regole non paga, anzi…

Alternandoci per seguire ora l’ambulante ora la ricca figlia di papà, la storia ci trascina in due mondi diversi, in due punti di vista diversi, in due vite diverse. ragno

Cresceranno i due? E come? Troveranno un punto di raccordo? Oppure la loro sarà solo una parentesi che li vedrà tornare ai rispetti mondi?

Insomma, ve lo consiglio!

Anche se magari, all’inizio, potreste storcere il naso davanti a un amore adolescenziale con tutti i suoi imbarazzi e ingenuità, vi assicuro che la conclusione vi poterà dove non vi saresti aspettatati.

Precedente Sulle tracce di un sogno Successivo L'ora del destino