Crea sito

Gli scomparsi

Titolo: Gli scomparsi
Autrice: Alessia Tripaldi
Genere: Thriller
Anno di pubblicazione: 2020
Pagine: 395

 – Ho ricevuto una copia di questo libro –

Dice di chiamarsi Leone. È tutto sporco, pelle e ossa quasi… sembra aver vissuto nel bosco come un selvaggio.

E da lì, in effetti, è sbucato fuori portandosi dietro – almeno fino a un certo punto – il cadavere di un uomo che Leone dice essere suo padre.

Ma non c’è traccia di questo Leone in alcun registro e risalire all’identità del padre del ragazzo è praticamente impossibile visto che non è possibile attribuirgli altro nome se non… “padre”.

Insomma al commissario Lucia Pacinotti è capitata una bella rogna burocratica, anche se lei è convita che ci sia dell’altro… molto altro.

Convinta che solo Marco Lombroso, un vecchio compagno di università discendente di quel Lombroso (Cesare), possa aiutarla, i due s’imbarcano nel caso dei “ragazzo dei boschi” senza assolutamente immaginare l’orrore che si troveranno di fronte.

Tra profiling, tormenti mai davvero sopiti e una storia di follia umana cammineremo al fianco di Marco Lombroso nella sua prima indagine.

Scorrevole thriller dalle tinte davvero inquietanti, Gli scomparsi ci porta nei boschi del Centro Italia.

La narrazione parte un po’ lenta, ma incrementa a piccoli step ogni volta che Lucia e Marco ci portano più vicino alla soluzione.

La chimica che si crea tra i due è scontata e confesso di non essere rimasta molto coinvolta da nessuno dei due che presentano elementi un po’ inflazionati: lei donna forte e indipendente costretta ad agire in un mondo di soli uomini; lui tormentato dal dubbi del passato e incapace per questo di vivere pienamente il presente.

Tra le vicende personali dei personaggi (vittime, carnefici e poliziotti) troveranno spazio anche approfondimenti criminologici legati all’Atlante dei criminali di Lombroso, agli archetipi di Jung, ai pattern di comportamento studiati in casi – purtroppo – veri.

Elementi questi molto interessanti e ben inseriti nella narrazione.

Al suo esordio, Alessia Tripaldi ci consegna un romanzo con evoluzioni future molto interessanti – stando anche a quello che si può percepire dalla conclusione.

Per il momento, resta un thriller di buona compagnia… vedremo gli sviluppi!

error: Attenzione! Questo contenuto è protetto!
Wordpress Copy paste blocker plugin powered by http://jaspreetchahal.org