Destini intrecciati

Titolo: Destini intrecciati Destini intrecciati
Autrice: Anna Rivolta
Genere: Romanzo
Anno di pubblicazione: 2019

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Quando dimenticare qualcosa non si rivela poi una tragedia così tremenda…

Martina scorda sull’aereo il suo diario personale nel quale racconta, tra le altre cose, d’aver assistito all’omicidio di una sua studentessa.

Diciamo che più che “assistere” all’omicidio, Martina lo ha vissuto spiritualmente… cosa che le impedisce di recarsi alla polizia e additare il colpevole (per non rischiare, a sua volta, di essere additata come psicopatica).

La sua confidenza viene, però, trovata e letta da Leonardo, neuropsichiatra provvidenzialmente esperto in OBE, esperienze extracorporee.

Va da sé che lui le crede, lei non si sente più una psicopatica e… nulla, perché i due si ritrovano a coltivare la loro storia d’amore (entrambi escono da situazione malsane e dannose) e ciao assassino…

Così, nonostante le belle premesse, la storia nicchia tra chiacchiere su persone che mai incontreremo nel libro e rimembranze poco interessanti o utili per conoscere meglio personaggi e storia.

Ogni tanto ci si ricorda che c’è un assassino a piede libero che potrebbe agire ancora, ma la preoccupazione pare fuggire via in fretta.

La protagonista detiene il suo ruolo con scarso coinvolgimento da parte del lettore sia per la ricerca dell’assassino (anche perché diciamo pure che non c’è) sia per lo sbocciare di questo nuovo amore.

In generale comunque, nonostante sia una lettura molto scorrevole, non posso dire di essermi sentita partecipe.

Le considerazioni sulla vita e la morte, sulle sensazioni e le percezioni potrebbero anche sviluppare una riflessione interessante, ma la storia non appassiona e, mentre ci si avvicina alla fine, sembra quasi si abbia fretta di concludere scegliendo soluzioni e interventi ex machina un po’ incomprensibili e semplicistici.

Precedente Avviso di chiamata Successivo Ferryman