Crea sito

Creepshow

Titolo originale: Creepshow
Autore: Stephen King e George A. Romero
Genere: Romanzo
Anno di pubblicazione: 1982
Titolo in Italia: Creepshow
Anno di pubblicazione ITA: 2020
Traduzione di: Matteo Curtoni e Maura Parolini
Illustrazioni di: Bernie Wrightson
Pagine: 583

In arrivo il 26 ottobre!

 – Ho ricevuto una copia di questo libro –

Quale miglior modo per arrivare ad Halloween se non assieme al maestro dell’horror in persona Stephen King?

In questo caso, ci mette lo zampino pure George A. Romero perché Creepshow fu il film a episodi da lui diretto (e scritto appunto da King) nel 1982 che rendeva omaggio ai fumetti horror pubblicati negli Stati Uniti dal secondo dopo guerra fino agli anni ’50.

Ebbene come per la versione cinematografica, anche in questo Creepshow a fumetti avremo cinque storie a farci compagnia (mancano qui prologo ed epilogo che vedevano come protagonista Billy, interpretato da Joe, il figlio di King):

  • La festa del papà in cui questa dolce ricorrenza assume tratti assolutamente inquietanti e drammatici;
  • La morte solitaria di Jordy Verril dalla quale impareremo a dubitare dell’erba più verde del vicino; 
  • La cassa a proprosito di delitti quasi-praticamente perfetti;
  • Di mare in peggio, in una parola agghiacciante ma anche… be’ equo;
  • Ti infestano dalla conclusione assolutamente raccapricciante

Guidati da uno scheletrico narratore incappucciato, i cinque intrecci – slegati tra loro; si tratta di storie autoconclusive – si sviluppano molto rapidamente, non sempre in maniera geniale o creepy ma garantendo comunque una certa stabilità nelle atmosfere un po’ inquietanti e disgustose.

La sensazione generale però è che certe storie abbiano ancora molto altro da dire e da mostrare; mentre altre ruotino attorno a trovate forse un po’ infantili e inutili.

Manca forse l’elemento che faceva da vero elemento creepy nel film: il fattore Romero con inquadrature, musiche e piani mirati per generare ansia.

Questa raccolta garantisce sicuramente una certa nostalgia anni ’80, non fosse solo per i disegni, ma stenta almeno per me a imprimersi nella mente del lettore.

Insomma una volta letto… meh!

error: Attenzione! Questo contenuto è protetto!
Wordpress Copy paste blocker plugin powered by http://jaspreetchahal.org