Libri consigliati Chick lit

Il Chick lit è un genere letterario abbastanza recente, umoristico e sentimentale, dominato da protagoniste single e in carriera.

Nasce alla fine degli anni ’90 e capostipite di questo nuovo di tipo di letteratura è sicuramente Helen Fielding con la sua pasticciona e simpaticissima Bridget (Jones).

L’espressione Chick lit è anglosassone (dato che è un genere che si sviluppa e che è tuttora portato avanti prevalentemente da scrittrici inglesi e statunitensi, anche se non manca qualche rappresentante nostrano) e deriva dalla fusione tra “chicken” (pollastrella) e “literature” (letteratura).

Interessa? Allora eccoti qualche suggerimento:

 libri consigliati - chick lit - bridget jones

 

Per cominciare è sempre bene farlo nel migliore dei modi. Quindi, Bridget Jones è il punto di partenza per ogni lettore di Chick lit.


 

libri consigliati - chick lit - kinsella

 

I love shopping è il primo romanzo di Sophie Kinsella. L’ossessione e la simpatia di Becky, la protagonista, ha portato (oltre ad un film) anche a una numerosa serie di sequel.

Per uscire un po’ dai titoli più noti di questa autrice, La ragazza fantasma è un romanzo – di un solo volume – molto simpatico e molto leggero.


 

libri consigliati - chick lit italia

Infine, un accenno alle scrittrici italiane che si cimentano con questo genere. I parametri sono esattamente gli stessi delle scrittici inglesi e americane e, alle volte, si rischia di vedere copioni già scritti.
In ogni caso, restano una lettura piacevole, non impegnativa e simpatica.

  • Aspirapolvere di Stelle, Stefania Bertola;
  • Devo comprare un mastino, Tiziana Merani;
  • Come posso farcela, Elena Depaoli.

Su questo genere e con una pavida puntina di giallo, potrebbero interessarti anche i recenti libri di Alessia Gazzola dedicati alla pasticciona Alice Allevi.
Qui trovi le recensioni che ho avuto modo di fare su due libri della serie:

Infine, frizzate per il modo in cui è scritto e particolare per la sua protagonista camaleonte multitasking, L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome è un romanzo simpatico (il primo con Silvana Sarca come protagonista).


 

Oriana Fallaci – 5 libri consigliati

oriana fallaci

«Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie… Lo si fa per principio, per se stessi, per la propria dignità»

Oriana Fallaci

◊ ◊ ◊ ◊ ◊ ◊ 

Oriana Fallaci (1929-2006) poteva anche restare antipatica a molti per le sue idee.

Firenze (la sua città) era stato detto di intitolarle una via (ancora non arrivata – a meno che a breve il comune di Firenze non mi smentisca… Tutto può succedere! Aggiornamento 04/08/2016: il Comune fiorentino comunica oggi che intitolerà un giardino E una fermata della tranvia a Oriana Fallaci*).

In compenso la sala stampa della Provincia era stata dedicata a lei, ma la targa sparì misteriosamente nel 2009. Comunque, a onor del vero, ne è stata riposizionata una nuova qualche tempo dopo.
Insomma, quando si parla della Fallaci si rischia di scatenare bufera.

Una cosa, però, va detta: era una bravissima scrittrice.

Quello che scriveva era scomodo, era crudo e senza censure, quasi uno sfogo, ma era poesia allo stato puro.

È una delle mie scrittrici preferite, quindi sono di parte, ma la musicalità nella sua scrittura, la capacità che aveva di giocare con la giustapposizione delle parole è un dono che devo ancora ritrovare.

Posso aggiungere poco altro se non questo: non permettere che un pregiudizio possa fermarti dal conoscere questa grandissima scrittrice (Orgoglio e Pregiudizio insegna! ^^).

Per aiutare chi vuole cominciare ad approcciarsi a questa autrice, ho selezionato i miei preferiti. È stato difficile (come sempre quando si tratta di scegliere tra grandi opere), ma alla fine eccone il soffertisismo risultato che spero davvero possa offrire uno spunto di partenza.

Come vedrai i libri sono numerati: ma non si tratta di un ordine né basato sulla preferenza né di priorità delle letture.


Oriana Fallaci – Libri consigliati

 

1. LETTERA AD UN BAMBINO MAI NATO

Fallaci - lettera a un bambino mai nato


2. INSCIALLAH

oriana fallaci - insciallah


3. IL SESSO INUTILE

oriana fallaci - il sesso inutile


4. SE IL SOLE MUORE

oriana fallaci se il sole muore


5. PENELOPE ALLA GUERRA

oriana fallaci - penelope alla guerra

Buone letture!


Aggiornamento 16/09/2016: Promessa mantenuta da parte del comune fiorentino. Ieri la dedica ufficiale del piazzale attiguo alla Fortezza di Firenze e la promessa che la fermata che sarà lì costruita della linea 3 della tranvia sarà ugualmente intitolata a Oriana Fallaci.

La notizia in dettaglio qui.

Agatha Christie – 8 libri consigliati

agatha christieSe hai dato un’occhio a giro per il blog, avete sicuramente capito la mia (non troppo) velata passione per i gialli/thriller.

E forse avrai anche capito che, tempo addietro, ho avuto una brutta fittonata per la signora dei gialli: Agatha Christie.

Nata nel 1890, Agatha Mary Clarissa Miller, Lady Mallowan, è indubbiamente la scrittrice di gialli e mystery più conosciuta al mondo. Tra gli investigatori da lei creati ricordiamo: Hercule Poirot e Miss Marple. Dai suoi romanzi e racconti sono stati tratti numerosi sceneggiati televisivi e film. Tutt’oggi, i suoi scritti continuano a riscuotere un indubbio successo.

La signora Christie, però, non si è occupata solo di gialli.

Infatti, di alcuni suoi scritti ha curato la versione teatrale e si è interessata anche a progetti come co-scrittrice con altri autori (come Hugh Walpole). Inoltre, con lo pseudonimo di Mary Westmacott, ha scritto alcuni romanzi rosa.

Piccola curiosità [Wikipedia.it]: “Le traduzioni italiane delle sue opere – prodotte sotto il fascismo e ancora in stampa – presentano gravi errori, omissioni e aggiunte arbitrarie, anche con riferimenti antisemiti”.

In conclusione, ho letto molte delle sue opere e queste sono quelle che preferisco:

1. DIECI PICCOLI INDIANI (Titolo originale: And Then There Were None)

agatha christie-dieci-piccoli-indiani

2. TRE TOPOLINI CIECHI e altre storie (Titolo originale: Three Blind Mice and other stories)

agatha christie-tre-topolini-ciechi

3. ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS (Titolo originale: Murder on the Orient Express)

agatha christie_assassinio-sullorient-express

4. POIROT E LA STRAGE DEGLI INNOCENTI (Titolo originale: Hallowe’en Party)

agatha christie-poirot-e-la-strage-degli-innocenti

5. C’È UN CADAVERE IN BIBLIOTECA (Titolo originale: The Body in the Library)

christie c'è un cadavere in biblioteca

6. GLI ELEFANTI HANNO BUONA MEMORIA (Titolo originale: Elephants can remember)

gli elefanti hanno buona memoria

7. LA DOMATRICE (Titolo originale: Appointment with Death)

la domatrice

8. SE MORISSE MIO MARITO (Titolo originale: Lord Edgware Dies)
se-morisse-mio-marito
Ps. Di questo libro in particolare mi sono divertita ad aggiustarne la trama per organizzare una cena con delitto, disponibile sul blog. Se sei interessato/a, leggi questo articolo.

Scopri altri suggerimenti di lettura


 

Libri consigliati Fantasy – idee per un lettore

Un/a tuo/a amico/a, parente, conoscente è un/a appassionato/a del genere fantasy, ma non sai proprio da dove cominciare? Oppure sei in cerca di un nuovo genere che possa conquistarti, ma non sai proprio come orientarti per questo primo approccio?

Sei nel posto giusto: parliamo di FANTASY! ^^
Eccoti qualche suggerimento!

L’universo di Tolkien

il signore degli anelli nuova edizione

Un accenno aIl Signore degli Anelli, la bibbia del fantasy, (e le altre opere di Tolkien) è d’obbligo. Anche se un accanito lettore del fantasy già ha queste opere nella sua libreria, ciò non toglie che potrebbero essere un buon punto di inizio per tutti i neo-fanta-lettori o per coloro che vogliono cominciare ad avvicinarsi a questo genere.
Ovviamente, a questo, aggiungerei anche: Lo Hobbit e I Figli di Hurin.

libri consigliati fantasy
In verità, ogni libro di Tolkien va bene (tranne Il Silmarillion… per cominciare non è proprio il caso!)! ^^

E, a questo proposito, Silvia P. mi ha giustamente fatto notare: perché Il Silmarillion no?
Dopo aver riposto a questa sua domanda sul profilo di Google+ del blog, ho pensato che fosse giusto riportarla anche qui direttamente sull’articolo a disposizione di tutti:

«Diciamo che, per un lettore che si interfaccia per la prima volta con il genere fantasy, partire “a bomba” con “Il Silmarillion” sarebbe un po’ pesante. Questa opera di Tolkien, infatti, non è un romanzo stile “Lo Hobbit” o “Il Signore degli Anelli”, ma è una specie di raccolta di miti. Non saprei bene nemmeno io come definirlo: è come se fossero riuniti tutti i miti e le leggende dell’universo di Tolkien, in maniera poetica. Si fa, talvolta, riferimento anche a personaggi delle due saghe che ho citato e, quindi, da questo punto di vista è molto interessante per gli amanti. Però, credo che, per un lettore che non ha mai letto nulla di fantasy, trovarsi davanti una sorta di raccolta di miti e leggende, scritti in forma lirico/poetica, su di un universo che non conosce potrebbe essere un po’ pesante.»


Il mago, Ursula K. Le Guin

la saga di terramare

Trattasi, in verità, di una saga: la saga (appunto) di Terramare (o Earthseanell’originale).
Lessi il primo libro secoli fa (ancor prima che pubblicassero Harry Potter; e, infatti, quando poi uscì il libro del maghetto, alcune cose le ebbi a noia perché mi sembravano scopiazzate da “Il Mago“, libro del 1968: scuola di magia, un orfano con predisposizione particolare, una creatura malvagia legata indissolubilmente al protagonista, solo uno dei può sopravvivere, ect. …).
Insomma, questi i libri della serie in ordine:

  1. Il Mago
  2. Le tombe di Atuan
  3. Il signore dei draghi
  4. L’isola del drago
  5. I venti di Terramare
  6. Leggende di Terramare.

Ho letto solo i primi tre (i numeri due e tre mi hanno molto delusa e mi hanno fatto rinunciare ai vari sequel) e, per questa rubrica, mi sento di consigliarti solo il primo, Il Mago (che, essendo pensato per reggersi da solo, si può tranquillamente leggere senza perdere nulla della storia).

Le cronache del ghiaccio e del fuoco

libri consigliati - cronache del ghiaccio e del fuoco

Altro grande successo (più o meno recente considerando che il primo volume è uscito nel 1996, ma la saga ad oggi ancora non è terminata) sono “Le Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R. R. Martin. Dai libri è stata tratta la famosa serie televisiva Il Trono di spade (che, quest’anno, per la prima volta, andrà avanti senza Martin e si slegherà completamente dalle vicende riportate nei libri, avendole già superate).

Della storia potete leggere le mie recensione dei primi quattro libri a questo link. Al momento i libri sono stati pubblicati in due edizioni differenti: una corrispondente a quella americana, l’altra suddivisa in più libri.

  1. Il trono di spade. Libro primo (A game of thrones)= Il trono di spade/Il grande inverno;
  2. Il trono di spade. Secondo libro (A clash of kings) = Il regno del lupi/La regina dei draghi;
  3. Il trono di spade. Terzo libro (A store of swords) = Tempesta di spade/Il fiume della guerra/Il portale delle tenebre;
  4. Il trono di spade. Quarto libro (A feast of crown) = Il dominio della regina/L’ombra della profezia;
  5. Il trono di spade. Quinto libro (A Dance with Dragons) = I guerrieri del ghiaccio/I fuochi di Valyria/La danza dei draghi;
  6. INEDITO: The Winds of Winter (per maggiori informazioni a riguardo, leggi questo articolo, dove troverai un estratto del primo capitolo);
  7. INEDITO: A dream of Spring.

Le cronache di Narnia

le cronache di narnia

C. S. Lewis, amico e collega di Tolkien, assieme al quale fondò il circolo letterario di discussione Inklings, è noto per la sua serie di libri fantastica dedicata al mondo di Narnia (recentemente, tornato in auge grazie alla trasposizione cinematografica).

La serie è composta da sette libri, dedicati, per espressa dicitura del suo autore, ad un pubblico principalmente giovane, anche se «un libro non merita di essere letto a dieci anni se non merita di essere letto anche a cinquanta». Pieno di personaggi, allegorie e metafore, ricco di messaggi religiosi e filosofico (tanto da meritarsi numerosi critiche anche da Philip Pullman, autore di di cui parleremo a breve) il ciclo di Narnia è diventato un classico della letteratura inglese (e non solo).

I libri della serie in ordine:

  1. Il leone, la strega e l’armadio
  2. Il principe Caspian
  3. Il viaggio del veliero
  4. La sedia d’argento
  5. Il cavallo e il ragazzo
  6. Il nipote del mago
  7. L’ultima battaglia

Quando HarperCollins ottenne la serie, rinumerò i libri usando l’ordine cronologico interno, come suggerito dal figlio adottivo di Lewis, Douglas Gresham [cit. Wikipedia].

  1. Il nipote del mago
  2. Il leone, la strega e l’armadio
  3. Il cavallo e il ragazzo
  4. Il principe Caspian
  5. Il viaggio del veliero
  6. La sedia d’argento
  7. L’ultima battaglia.

Il ciclo dell’eredità

Il Ciclo dell'Eredità - Paolini

Il Ciclo dell’eredità“, scritto da Christopher Paolini, è una serie (terminata) composta da quattro libri (anche se, in verità, era nata come trilogia). La storia è adatta ad un pubblico giovane, ma ciò non toglie che possa essere apprezzata anche dagli adulti appassionati del genere. Dalla serie è stato tratto anche un film… Non guardatelo, perché non rende (è molto diverso dal libro) e sciupa molto l’originale letterario. I libri de “Il Ciclo dell’eredità” sono:

  1. Eragon;
  2. Eldest;
  3. Brisingr (o Le Sette Promesse di Eragon Ammazzaspettri e Saphira Squamediluce);
  4. Inheritance (o La Volta delle Anime).

Queste oscure materie

queste oscure materie

Trilogia molto famosa, Queste oscure materie di Philip Pullman (colui che, nel 1998, criticò l’opera di Lewis per le troppe idee religiose e filosofiche presenti in un libro per bambini) deve il suo nome ad un estratto del famoso poema di Milton, Paradise Lost:

« In questo abisso selvaggio,
Il grembo della natura e forse la sua tomba,
Né di mare, né terra, né aria, né fuoco,
Ma tutti questi al concepimento mischiati
Confusamente, e quindi sempre in conflitto,
Finché il creatore onnipotente ordini loro
Da queste oscure materie di creare altri mondi,
In questo abisso selvaggio il cauto demonio
Sta ai margini dell’inferno e intanto osserva,
Ponderando la sua traversata… »

La trilogia di Pullman sento di consigliarla per un pubblico molto giovane.

I libri della serie in ordine:

  1. La bussola d’oro
  2. La lama sottile
  3. Il cannocchiale d’ambra

Nel 2003 e nel 2008, sono stati pubblicati due racconti sempre legati alla serie:

  • La Oxford di Lyra (2003)
  • Once Upon a Time in the North (2008)

 

Il ciclo di Shannara

libri fantasy consigli scannareInfine, “Il ciclo di Shannara” e il seguito “Il Ciclo degli eredi di Shannara” è una saga di cui si parla molto bene. Recentemente, le due saghe sono state raccolti in due nuove edizioni contenenti tutti i libri della serie. Inoltre, il libro è stato trasporto in una serie televisiva.

I libri che compongono questa serie sono:

Il Ciclo di Shannara:

  1. La spada di Shannara;
  2. Le pietre magiche di Shannara;
  3. La canzone di Shannara.

Prequel: Il primo re di Shannara.

Il ciclo degli eredi di Shannara:

  1. Gli eredi di Shannara;
  2. Il druidi di Shannara;
  3. La regina degli elfi di Shannara;
  4. I talismani di Shannara.

 

I miei libri preferiti – 3 (autori) x 2 (libri)

Ho da poco finito di leggere L’Eleganza del riccio (vedi la recensione a questo link), un libro che mi ha davvero entusiasmata. Così ho pensato: quali sono i miei libri preferiti, quelli che più mi hanno emozionata in assoluto? Quelli che ti lasciano davvero qualcosa alla fine della lettura?
Ci ho pensato a lungo.
Primo: non è una cosa così scontata che un libro emozioni al punto da diventare il tuo preferito. Si deve trattare di libri che ti rimangono nel cuore anche mesi, anni, dopo che l’hai letto. Libri di cui magari hai il desiderio (anche se non il tempo) di rileggere.
Secondo: vogliamo parlare delle caterve di libri che escono oggi? Che siano tutti dei capolavori? Con tutte le ultime uscite e le ultime novità non si ha quasi nemmeno il tempo di affezionarsi a ciò che leggi, perché devi passare subito a quello dopo che ti interessa appena uscito.

In ogni caso, la scelta dei libri preferiti non è facile, ma non è impossibile.
Questa è la mia risposta ( e mi piacerebbe conoscere anche le vostre ^^):


 I miei libri preferiti

VICTOR HUGO

Hugo - i miserabile Hugo - Notre dame de Paris

 


JANE AUSTEN

emma

Austen - orgoglio e pregiudizio

 

 

 

 

 

 

 


 ORIANA FALLACI

Fallaci - Insciallah Fallaci - lettera a un bambino mai nato