Crea sito

Barche memorabili

Titolo originale: Notable Boats
Autore: Nic Compton
Genere: Varia illustrato
Anno di pubblicazione: 2016
Titolo in Italia: Barche memorabili
Anno di pubblicazione ITA: 2020
Trad. di: Stefano Spilla
Illustrazioni di: Peter Scott

– Ho ricevuto una copia di questo libro –

Amante della vela? Simpatizzante?

E allora fermo/a che questo libro è quello che fa per te!

Barche memorabili è una raccolta ricca di dettagli e illustrazioni che ci porterà alla scoperta di una serie di imbarcazioni (40 per la precisione… da una “misera” zattera a barche a vela più elaborate).

Ma non si tratta “solo” di un bel compendio di barche, perché ogni imbarcazione è un primo luogo un viaggio, un’avventura.

Affronteremo quindi per primo il viaggio sulla Spray, una barca costruita per la pesca delle ostriche che finì invece per navigare 85.000 km intorno al mondo (fu la prima circumnavigazione in solitaria, partita nel 1895 e conclusa tre anni e mezzo dopo; l’impresa fu uguagliata solo nel 1936).

Il prode viaggio, che vide anche una rocambolesca fuga dai pirati e la visita del fantasma del pilota di Colombo, ispirò generazioni di velisti e formò una serie di nuove avventurieri e nuove storie (alcune presenti in questa raccolta).

Ma non ci sono solo onde, venti e correnti.

Perché, nel mondo della vela, ci possono mettere lo zampino anche la politica o il diritto (portato pure in tribunale).

È il caso, ad esempio, della Mazurek, la prima barca capitana da una donna (Krystyna Chojnowska-Liskiewicz) a stabilire il record femminile per il giro del mondo in solitaria nel 1978.

Quasi nessuno però, se non in tempi recenti, riconobbe tale primato alla navigatrice polacca poiché, nell’Occidente in piena Guerra Fredda, si preferì festeggiare il successo di Naomi James (che concluse la sua circumnavigazione ben sei settimane dopo la Chojnowska-Liskiewicz).

Al fianco di queste imprese reali, troveremo anche quelle di fantasia come il viaggio della zattera di Huckleberry Finn e Jim o quello della piroga di Robinson Crusoe.

Ah!

Tra i dettagli che troveremo per ogni imbarcazione, oltre a una serie di specifiche tecniche come la lunghezza o la stazza, sarà indicata anche la rotta affrontata.

Insomma mi è piaciuto molto il paio che si crea tra la barca e il suo capitano; il viaggio per mare o attraverso gli oceani è un viaggio anche interiore, alla scoperta di se stessi e al confronto con i propri limiti.

 

Stai trovando il contenuto interessante?

Allora lascia un like! Grazie per il supporto!

 
 

error: Attenzione! Questo contenuto è protetto!
Wordpress Copy paste blocker plugin powered by http://jaspreetchahal.org