1986

Ecco 1986, libro che racconta la storia – e la fortuna sfacciata – di due giovani scapestrati che si ritrovano tra le mani un’improvvisa e (molto) cospicua eredità.

1986

Una cospicua eredità permette a Tommy e Andrea, due giovani e simpatici cialtroni, di intraprendere un viaggio lungo l’Europa per coronare la propria passione: la caccia alle ragazze. Malgrado i ripetuti insuccessi, dovuti in parte all’inettitudine e in parte alla malasorte, non desisteranno mai dal loro proposito originario. Affronteranno così un viaggio trentennale senza meta, che si trasformerà in una sorte di “ricerca del Santo Graal” in chiave moderna e dissacrante. L’intera azione si svolge in un 1986 immutabile, in cui il contesto storico di ogni anno si ripete sistematicamente. In un romanzo sospeso tra la fantascienza e il grottesco, una ridicola coppia di aspiranti seduttori, che rimanda a “Il sorpasso” di Dino Risi, vive una serie di avventure sul filo del mistero dello scorrere del tempo.

Autore: Giuseppe Ottomano
Genere: Commedia grottesco/fantastica
Pagine: 232
Prezzo: 16,90€
Casa editrice: Leuteca Edizioni


Precedente Né di Adamo né di Eva recensione Successivo Maria Antonietta una vita involontariamente eroica recensione