Il valzer degli alberi e del cielo: l’ultimo amore di Van Gogh

A fine aprile arriva in libreria per Salani la sofferta storia d’amore tra il genio creativo di van Gogh e Marguerite Gachet, figlia del medico che sta curando il pittore: Il valzer degli alberi e del cielo: l’ultimo amore di Van Gogh. 

Nella torrida estate del 1890, a Auvers-sur- Oise, un uomo si presenta a casa del dottor Gachet: dall’aspetto, Marguerite, figlia del medico, lo scambia per uno dei tanti braccianti agricoli che lavorano nella zona. L’uomo è Vincent van Gogh, e per Marguerite, che ama dipingere ma si dibatte tra l’insoddisfazione di non riuscire a creare nulla di apprezzabile e una condizione di figlia predestinata a un matrimonio borghese, egli assume, giorno dopo giorno, le fattezze del maestro, del genio, dell’amore. Guardandolo dipingere, la giovane vede ora i paesaggi in cui è cresciuta – le case dai tetti di paglia, le acque del fiume, i fiori, gli alberi, il cielo – con nuovi occhi: la potenza della vera arte si dispiega davanti a lei, mentre la relazione con Vincent si fa sempre più stretta, più pericolosa e infine fatale. Mettendo insieme, come nel Club degli incorreggibili ottimisti, potenza del racconto e verità documentaria, e consegnandoci pagine di vera poesia quando assistiamo insieme a Marguerite alla nascita dei capolavori di van Gogh, Guenassia fa rivivere l’epoca d’oro degli impressionisti e getta una nuova luce sulla tragica fine dell’artista e sui misteri che circondano alcune delle sue opere; e lo fa come sempre da un’angolatura originale, tratteggiando ancora una volta un’indimenticabile figura femminile.

L’autore

Jean-Michel Guenassia è nato nel 1950 ad Algeri e vive a Parigi, è stato per lungo tempo avvocato e sceneggiatore sotto vari pseudonimi. Dopo aver pubblicato i primi libri, ha deciso di abbandonare la professione per dedicarsi completamente alla scrittura del Club degli incorreggibili ottimisti, caso letterario tradotto in dieci Paesi, vincitore del Goncourt des Lycéens. Di Guenassia Salani ha pubblicato, oltre al ClubLa vita sognata di Ernesto G La mano sbagliata.

Titolo: Il valzer degli alberi e del cielo. L’ultimo amore di Van Gogh
Autore: Jean-Michel Guenassia
Genere: Romanzo
Casa editrice: Salani
Pagine: 356
Prezzo ed. cartacea: 16,90€

Qui puoi leggere la mia recensione.


In libreria a metà aprile!



Scopri altre novità in libreria al momento: 

Superdonne che hanno fatto la scienza

Questo libro raccoglie venti storie di donne straordinarie che con intelligenza, amore, perseveranza e passione hanno contribuito all'avanzamento della scienza ...
Leggi Tutto

Gli uomini mi spiegano le cose

Ci sono molti modi per sentirsi superiori, più forti, più bravi, più sapienti e potenti. La sopraffazione non passa solo ...
Leggi Tutto

TRUMP e la fine dell’American Dream

Dal 19 ottobre per Longanesi, arriva il nuovo libro di Sergio Romano sulla controversa di TRUMP. Forte della sua esperienza ...
Leggi Tutto

Un cane per tutta la famiglia

Dal programma TV "Missione cuccioli’" in onda su Super! e DeAKids, arriva il nuovo manuale del dog trainer Simone Dalla Valle per tutti ...
Leggi Tutto

La paleo dieta su misura

Un mese per riprogrammare il tuo metabolismo. Una settimana per scoprire quali cibi puoi mangiare e quali no Non riuscite ...
Leggi Tutto

Bacio feroce

Per la presentazione del suo nuovo romanzo Bacio feroce (del ciclo Paranza dei bambini), Roberto Saviano sarà alle Ogr di Torino ...
Leggi Tutto

Shock Politics. L’incubo Trump e il futuro della democrazia

Nell'unica tappa italiana, la scrittrice e attivista canadese Naomi Klein (autrice di No Logo, Shock Economy e Una rivoluzione ci salverà) presenterà il suo nuovo libro: Shock Politics. L'incubo Trump ...
Leggi Tutto

Caro mondo

Il sanguinoso conflitto siriano visto attraverso gli occhi di una bambina di 8 anni, che ha saputo rivolgersi con i ...
Leggi Tutto

Il grande salto

Un bambino selvatico e sgraziato, che preferisce la solitudine e l’amicizia degli animali a quella dei coetanei. Un rapporto privilegiato ...
Leggi Tutto


Precedente Birthdate Successivo La donna della cabina numero 10 recensione