Le Cronache del ghiaccio e del fuoco quarto libro recensione

cronache del ghiaccio e del fuoco libro quartoTitolo originale: A song of ice and fire – A Feast for Crows
Anno di pubblicazione: 2005
Autore: George R. R. Martin
Genere: Fantasy
Titolo in Italia: Il dominio della regina/L’ombra della profezia
Anno di pubblicazione ITA: 2006/2007

Preceduto da:
1. Cronache del ghiaccio e del fuoco, primo libro;
2. Cronache del ghiaccio e del fuoco, secondo libro;
3. Cronache del ghiaccio e del fuoco, terzo libro.

Seguito da:
5. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quinto libro.

Attenzione! Se non hai letto i capitoli precedenti della saga, procedendo nella lettura di questo articolo rischi di incorrere in spoiler.

Tywin Lannister, il grande leone, è morto, sgozzato dal figlio, Tyrion, adesso scomparso. Jaime, di nuovo a corte, lotta con la nuova mano d’oro, troppo pesante e scomoda anche per quello che rappresenta. Cercei (oddio…), fiera nel suo ruolo di reggente dei sette regni, governa e ordisce trame e complotti.
Brienne, la vergine di Tarth, prosegue la sua missione alla ricerca di Sansa Stark tra compagni improvvisati e imboscate.
Sans… ehmAlayne vive a Nido d’Aquila assime a suo “padre” Ditocorto. Entrambi attendono e presto Petyr dovrà fare i conti con i lord della Valle di Arryn, i quali non sono disposti ad accettarlo come signore.
Sulle Isole di Ferro, dopo la morte di Balon Greyjoy, Aeron Capelli Bagnati sembra avere un’idea geniale, dettategli dal Dio degli Abissi in persona (o, meglio, in visione): l’acclamazione del re.
Sulla Barriera, invece, Jon Snow invia Samwell Tarly (per diventare Maestro), Gilly e Aemon alla Cittadella.

Lo ammetto era da un po’ che avevo interrotto la lettura delle Cronache del ghiaccio e del fuoco: il vedere, in questo nuovo volume, solo personaggi per così dire secondari e odiati non mi aveva per nulla incentivato la lettura. Invece, mi sono ricreduta. Sì, è vero: i personaggi non sono i soliti ai quali siamo abituati e i richiami a Sansa ed Arya sono davvero centellinati. Tuttavia, scoprire come ragionano gli altri personaggi, i “cattivi” e i “secondari”, seguirli nelle loro vicende e nei loro pensieri è stata davvero un’esperienza interessante.
I Westerios mi sono mancati.
Adesso non vedo l’ora di cominciare la lettura di questo nuovo capitolo della saga.

valutazione cronache del ghiaccio e del fuoco quarto libro


Hai letto il quarto libro de "Le cronache del ghiaccio e del fuoco"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

Cronache del ghiaccio e del fuoco Quinto libro recensione

Recensione cronache del ghiaccio e del fuoco quinto libroTitolo originale: A Dance with Dragons
Anno di pubblicazione: 2011
Autore: George R.R. Martin
Genere: Fantasy
Titolo in Italia: I guerrieri del ghiaccio/I fuochi di Valyria/La danza dei draghi
Anno di pubblicazione ITA: 2011/2012

Preceduto da:

Seguito da: A Winds of Winter (inedito)

Attenzione! Questo è il quarto volume di una saga. Se non hai i precedenti libri, proseguendo nella lettura dell’articolo rischi di incappare in grossi spoiler!

Dove eravamo rimasti? Alla Barriera, Lord Snow si sta accordando con i numerosi Bruti, fuggiti dalla disfatta di Mance, causata dal provvidennziale intervento di Stannis Baratheon. Il prescelto di R’hllor, con al seguito la fidata (quanto inquietate) lady Melisandre, ha sostanzialmente occupato il Castello Nero. Le sue continue pressioni cercano l’appoggio dei Corvi alla sua causa (ottenere il Trono di Spade).

Oltre la Barriera, Bran affronta il gelo assieme ai due fratelli Reed alla ricerca del corvo con tre occhi. Lungo il cammino devono scontrarsi con un freddo atroce; la scarsità di cibo e di ripari dal gelo minano le loro forze e indeboliscono i loro animi.
Cercei è ancora prigioniera dell’Alto Septon, costretta a pregare e meditare sui suoi peccati fino a quando non sarà pronta a confessarli e pentirsi. La stessa sorte sembra essere toccata anche a Margaery Tyrell.
Oltre il mare, nelle città libere, Arya continua il suo addestramento nel tempio del dio dai mille volti; Daenerys, ancora a Meereen, deve lottare contro degli assassini, i Figli dell’Arpia, probabilmente legati ai nobili locali, mentre i suoi draghi si fanno sempre più incontrollabili; e Tyrion è in viaggio verso le città libere con degli strani compagni di viaggio.

Insomma, anche in questo volume non può dirsi che manchino colpi di scena… e duri colpi in generale ai cuori di noi poveri fan (non dico altro per evitare spoiler, ma preparatevi a restare a bocca aperta… Quasi mi pento ora d’essermi rimessa in fretta e furia in pari con la saga – dal momento che il prossimo capitolo della saga sembra uscirà a primavera 2016. Contrordine: leggi quest’articolo per gli sconfortanti aggiornamenti).
In ogni caso, vale ciò che ho già detto e ridetto per i precedenti volumi: i personaggi sono curati nei più piccoli particolari. Martin è un mostro nel saper padroneggiare animi sciocchi (vedi Sansa), altezzosi (Cercei), innocenti (Bran), battaglieri (Asha), nobili (Jon), determinati (Arya) e via discorrendo. Altrettanto maestro è nel creare il mondo di Westeros, i Liberi Confini ect. con tanto di tradizioni, usi, costumi, storie e miti.
Pecca un po’ (ma di questo è causa la traduzione) il linguaggio di qualche imprecisione, ma niente di madornale.
Quindi, che altro aggiungere: aspettiamo fiduciosi il 2016! ^^

il trono di spade quinto volume scena di valutazione


Hai letto il quinto libro de "Le Cronache del ghiaccio e del fuoco"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

Cronache del ghiaccio e del fuoco Terzo libro recensione

recensione le cronache del ghiaccio e del fuoco terzo libroTitolo originale: A song of Ice and Fire – A storm of words
Anno di pubblicazione: 2000
Autore: George R. R. Martin
Genere: Fantasy
Titolo in Italia: Tempesta di spade/I fiumi della guerra/Il portale delle tenebre
Anno di pubblicazione ITA: 2002/2003

Preceduto da:
1. Cronache del ghiaccio e del fuoco, primo libro;
2. Cronache del ghiaccio e del fuoco, secondo libro.

Seguito da:
4. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quarto libro;
5. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quinto libro.

Essendo il terzo libro di una serie che ogni anno acquista un pezzo in più, ti consiglio prima di leggere i libri precedenti per evitare spiacevoli spoiler.

Venendo a noi.
Robb è ancora impegnato in guerra e, a Delta delle acque, sua madre, Catelyn, compie una mossa a dir poco avventata: libera il leone Lannister (Jamie), affidandolo alla vergine di Tarth, Brienne, con la speranza che un tale scambio con Approdo del Re gli possa riportare vive le sue figlie. Arya, invece, è già fuggita anche dalla fortezza di Harrendell, e adesso cerca la giusta direzione per raggiungere la madre a Delta delle Acque. Sansa, sempre immersa nel suo mondo di cavalier cortesi e fatine buone, sembra essersi finalmente liberata delle sadiche attenzioni di re Jeoffrey (che a breve convolerà a nozze con una Tyrell). Sulla Barriera, invece, Jon Snow è ancora assieme ai bruti e la sua copertura potrebbe cadere in ogni momento, consegnandolo a morte certa. Infine, Daenerys decide di fare scalo a Astapor, nella Baia degli Schiavisti.

Nonostante la saga mi abbia entusiasmato sin dall’inizio e anche in questo terzo libro non manchino i colpi di scena e i momenti di pathos, ho iniziato a fare una certa fatica nel continuare la lettura. In alcuni punti (e, dal mio punto di vista, sempre più man a mano che si procede verso la fine del libro), la narrazione è lenta… lentissima e si cade talvolta nello scontato. Sembrano intermezzi messi lì solo per occupare spazio (e tempo) e allungare il brodo. Comunque, alcuni momenti “morti” in una saga ci possono essere e, quindi, il mio voto va alla fiducia di una storia finora molto apprezzabile e interessante nonché a quei momenti della narrazione davvero entusiasmanti e carichi di suspance. Devo, però, anticiparvi che, nel prossimo capitolo della saga, le voci narranti principali saranno personaggi secondari e/o non proprio amati (come Aeron Capelli bagnati o Cercei). Ho sfogliato qualche pagina e basta per il momento, ma ho delle serie remore a cominciare seriamente lettura del quarto libro.

Voto: 4/5


 

Hai letto il terzo libro delle "Cronache del giaccio e del fuoco"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...

Cronache del ghiaccio e del fuoco – Quarto libro

cronache del ghiaccio e del fuoco quarto libro

Finalmente, in questo quarto libro, sono stati raccolti altri due episodi della saga delle “Cronache del ghiaccio e del fuoco”:

– il dominio della regina;
– l’ombra della profezia.

“In spettrali campi di battaglia e tetre fortezze in rovina, fra città tramutate in cimiteri e terre ridotte a ossari, la spaventosa guerra dei cinque re volge ormai al termine. La Casa Lannister e i suoi alleati appaiono vincitori. Eppure, nei Sette Regni, qualcosa ancora si agita. Mentre corvi in forma umana si raccolgono per un festino di ceneri, nuovi, temerari complotti vengono orditi e nuove, pericolose alleanze prendono forma. In questa apparentemente consolidata “pace del re” forze inattese sono pronte a sferrare attacchi cruenti. Guidati dal famigerato re Occhio-di-corvo, gli uomini di ferro, eredi di un culto guerriero dimenticato da secoli, si sono lanciati all’invasione del sudovest del reame, costringendo la regina Cersei e il Trono di Spade ad affrontare un’inedita prova di forza. E dalle brume di una memoria lasciata troppo a lungo sepolta, un’antica, sinistra profezia potrebbe minacciare la stessa regina. Non sembra esistere una fine al banchetto dei corvi. E, forse, l’ora del destino sta per scoccare perfino per le prede più inattaccabili. Questa edizione presenta in un volume unico “Il dominio della regina” e “L’ombra della profezia”, corrispondente al Libro quarto delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, così come concepito dall’autore” [fonte: http://www.inmondadori.it/trono-spade-Libro-quarto-George-RR-Martin/eai978880464550/].

 

Prezzo di copertina: 22,00€

inMondandori.it: 22,00€

Amazon.it: 18,70€ (per quello rilegato in pelle)

Cronache del ghiaccio e del fuoco Secondo Libro recensione

recensione cronache del ghiaccio e del fuoco - secondo libro

Titolo originale: A song of Ice and Fire – A Clash of Kings
Anno di pubblicazione: 1999
Autore: George R. R. Martin
Genere: Fantasy
Titolo in Italia: Il regno dei lupi/La regina dei draghi
Anno di pubblicazione ITA: 2001

Preceduto da:
1. Cronache del ghiaccio e del fuoco, primo libro.

Seguito da:
3. Cronache del ghiaccio e del fuoco, terzo libro;
4. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quarto libro;
5. Cronache del ghiaccio e del fuoco, quinto libro.

Prima di procedere oltre (e scoraggiare eventuali spoilers), consiglio, per chi non avesse mai letto nulla di questa saga, di leggere prima questo articolo, i libri lì descritti e tornare qui.

Per coloro che, invece, conoscono già la saga, procediamo pure.
La famiglia Stark è stata completamente distrutta: Arya, dopo aver assistito alla pubblica decapitazione del padre, è dispera chissà dove; Sansa si trova ancora a corte alla mercé di re-Joeffry-lo-psicopatico; Bran-lo-storpio continua la sua difficile vita a Grande Inverno assieme al piccolo Rickon; Jon è sulla Barriera; e Catelyn assiste all’incoronazione di Robb, quale re del Nord. Ma ci sono altri giocatori in campo e la maggior parte di loro non è ben intenzionata: Stannis Baratheon, proclamatosi legittimo re, incoraggiato dalla donna rossa, Melisandre, vede in una cometa dal sinistro colore rosso l’annuncio della sua vittoria. Ma anche Daenerys, vedendo quel punto rosso in cielo, è convinta che la stella sia lì per indicarle la via da seguire. In panchina, però, ci sono numerosi altri giocatori che aspettano solo il loro momento per fare il passo giusto.

Il gioco per il trono di spade continua e continua nel migliore dei modi (intrighi, inganni, sotterfugi). La narrazione di Martin è ancora capace di farti aggrappare febbrilmente alle pagine, con il solo desiderio di vedere cosa succede dopo e, magari, di vedere i propri beniamini trionfare (non ci sperate…).

Voto: 4,5/5


 

Hai letto il secondo episodio delle "Cronache del giacchio e del fuoco"? Che ne pensi?

View Results

Loading ... Loading ...